Nutrizione e benessere ☚

Il sale è buono o cattivo?

Cos' è il sale?

sale-1Le organizzazioni sanitarie ci hanno da sempre messo in guardia sui pericoli del consumo prolungato di sale. La sua elevata assunzione è stata infatti dichiarata causa di una serie di problemi di salute, tra cui ipertensione e malattie cardiache.
 

È la fonte più importante di un minerale conosciutissimo, il sodio. Spesso, infatti, le parole “sale e sodio” sono usate come sinonimo. Alcune varietà di sale, possono inoltre presentare altre sostanze tra cui il più conosciuto è lo iodio, che viene aggiunto al classico sale da cucina.

Qual è la dose consigliata?

cucchiaio-7

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di non introdurre più di 2 grammi di sodio al giorno, checorrispondono a circa 5 grammi di sale da cucina.

Perché usare il sale?

Storicamente il suo utilizzo era prettamente correlato alla conservazione dei cibi, e a rendere più palatabili quelli che si alteravano con il tempo.

 

Oggi è un condimento diffusissimo, e si può ritrovare “nascosto” in molteplici alimenti (soprattutto quelli confezionati), per migliorarne la sapidità.

Consumare poco sale può essere dannoso?

sale-da-cucinaLa maggior parte del sale nella dieta,  proviene da alimenti confezionati e lavorati industrialmente. Snack salati, minestre e carne in scatola, cibi in salamoia sono esempi di alimenti industrialmente salati. Ce ne sono anche alcuni, apparentemente non salati, che contengono in realtà quantità sorprendentemente elevate di sale, inclusi pane e alcuni cereali per la colazione.

Numerosi sono gli studi che affermano come una dieta iposodica sia ideale per i soggetti ipertesi. In persone sane, invece, una sua mancanza nella dieta, potrebbe non essere così positivo per la salute. Anzi, addirittura, potrebbe aumentare il rischio di mortalità e sviluppare malattie cardiovascolari.

Infatti, secondo un recente studio scientifico, ne risulta che un alto consumo di sodio (più di 6 grammi al giorno) fa male alle persone con la pressione alta, cosi come un'assunzione ridotta (meno di 3 grammi al giorno) è dannosa per soggetti ipertesi e non.

Il mio consiglio? 

Non esagerare nell’aggiunta di sale nei cibi freschi, in questo modo non c è il rischio di eccesso, ma neanche di carenza (in quanto lo introdurremo consumando cibi in cui è gia presente. Se sei un soggetto iperteso, invece, occhio alle etichette alimentari in cui è sempre indicato il contenuto di sodio.

E ricorda...la salute viaggia dal web alla vostra tavola!

marina-putzolu

 

di Marina Putzolu

 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

Continua...

Olio EVO: l'oro verde

Olio Evo

olio-evoL’olio extra vergine di oliva è un condimento che presenta diverse fragranze, in relazione soprattutto alla qualità del frutto ed al processo produttivo. Tuttavia, quando è di ottima qualità, il suo gusto e il suo profumo sono inconfondibili.

 

Definizione dell’olio evo: olio ottenuto dalla prima premitura di olive, attraverso processi meccanici (quindi senza ricorso a processi o sostanze chimiche), e la cui acidità non risulti superiore all'0,8%. (Reg. CE 1513/01).

Perché definirlo oro verde? Perché il suo valore è inestimabile, poiché le sue proprietà benefiche sono numerose, cosi come lo sono gli studi scientifici che si interessano all’argomento.

Già nel passato le sue doti erano note. Ippocrate consigliava “il succo” di olive come cura per alcune patologie. Tutt’oggi è un alimento cardine della dieta mediterranea, di cui si consiglia l’utilizzo ad ogni pasto, ma sempre con moderazione!

Perché fa bene alla salute?

olio-evo-8I suoi componenti sono importantissimi per la nostra salute, infatti l’olio è ricco in

  • Squalene: con azione antiossidante
  • Polifenoli, con proprietà antinfiammatorie
  • Vitamine liposolubili quali A e D ed E

Quali sono i target su cui agisce?

olio-evo-10L’olio evo manifesta le sue proprietà su un gran numero di organi ed apparati:

  1.  Agisce in maniera benefica nei confronti del sistema cardiovascolare, regolando la pressione arteriosa
  2. Riduce i livelli di colesterolo “cattivo”,
  3. Diminuisce l’incidenza del diabete di tipo 2.
  4. Aumenta il senso di sazietà (pertanto potrebbe agire anche sul peso corporeo).
  5. Protegge l’intestino, ed inoltre è utile in caso di stitichezza se assunto a stomaco vuoto.
  6. Manifesta effetti protettivi, nei confronti di neoplasie tra cui il carcinoma mammario, tumore del colon retto e della pelle.

Il mio consiglio? L’olio evo è importante per qualsiasi fascia di età, ma in particolare è da non trascurare il suo consumo sia nella prima infanzia, sia durante l’invecchiamento. Ciò perché è un alimento altamente digeribile, e l’elevato contenuto in acido oleico è importantissimo per la mineralizzazione, e quindi il benessere, delle ossa. Inoltre gli acidi grassi insaturi presenti, sono importanti per il mantenimento dell’integrità strutturale e per la fluidità delle membrane delle cellule del sistema nervoso.

E ricordate che la salute viaggia dal web alla vostra tavola!

Marina-putzolu

di Marina Putzolu

 

 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

Continua...

Fragola: un frutto dalle dolci proprietá

Fragole, che bontá!

fragoleUn dolce frutto, con un’inconfondibile polpa rossa e dalla forma riconducibile ad un cuore. Tra i maggiori produttori di questo gustoso frutto vi è l’Italia, ma anche Stati Uniti, Canada e Giappone

Nei nostri mercati, possiamo leggere in etichetta che la provenienza, la maggior parte delle volte è spagnola. Ma perchè acquistarle se siamo tra i maggiori produttori? Almeno controlliamo l'etichetta prima di fare questa spesa. 

 

In genere le fragole si ritrovano nei mesi primaverili e nella prima parte dell’estate, ma purtroppo in commercio è possibile ritrovarle anche in altri mesi, occhio perciò alla stagionalità.

È un frutto particolare, perché una volta raccolto non prosegue la sua maturazione, pertanto, l’idea di acquistarle acerbe non porterà ad un loro miglioramento organolettico con il passare dei giorni.

Cosa contengono?

fragole-11

Le fragole sono ricche in:

  • Vitamina C
  • Fibre
  • Flavonoidi, che conferiscono al frutto i suoi preziosi benefici per la salute.

Una porzione da 100g (circa cinque fragole) apporta trenta calorie derivate dalla presenza, seppur minima, dizuccheri semplici.

Le sue proprietà benefiche

fragole-mirtilliCome abbiamo già anticipato, le proprietà salutistiche derivano dalla presenza di flavonoidi, tra cui le antocianidine che conferiscono il classico colore rosso.

  1.  Innanzitutto offrono un’azione antinfiammatoria, cosi come alcuni farmaci, ma essendo un prodotto naturale non riservano alcun effetto collaterale.
  2. Protezione nei confronti del cancro, per la presenza di vitamina C, folati, antociani, e quercetina. Queste sostanze, formano un eccellente linea di difesa per combattere il cancro e la crescita tumorale.
  3. Stimola il sistema immunitario, per la presenza di vitamina C.
  4. Riduce l’ipertensione e migliora la funzionalità cardiaca.

Il mio consiglio? 

 Dal momento che è un frutto delicato, è opportuno lavarle poco prima dell’uso, e consumarle al momento. Se invece volete conservarle, riponetele in frigorifero per un massimo di due giorni.

E ricordate sempre che... la salute viaggia dal web alla vostra tavola!

 

 

marina-putzolu

 

di Marina Putzolu

Biologa e nutrizionista

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

Continua...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi