Riuscire a stare soli non significa essere solitari

Stare da soli libera la creatività e rende più produttivi  

Sono veramente poche le persone che riescono a stare senza connessione e cellulari anche per poco tempo, eppure è dimostrato che la creatività si sviluppa proprio nei momenti di solitudine. I migliori artisti,inventori ed ingegneri lavorano meglio in condizioni di solitudine.  

Una recente analisi pubblicata su Quartz dimostra che si può star bene anche da soli senza con ciò patire la noia ed essere asociali, ed inoltre, lo stare soli apporta benefici.

Gli effetti dannosi della solitudine sono conosciuti a tutti ma diverso è il caso in cui ci si ritaglia degli spazi per stare bene da soli.

Se ci concediamo degli spazi di solitudine,infatti, riusciamo a sedimentare le informazioni e trovare soluzioni creative ai problemi.

Molti sono gli studi che sottolineano come lo stato di “apparente distrazione” nel quale cadiamo quando siamo soli è la condizione necessaria per aumentare la nostra produttività, la creatività ed in generale il pensiero laterale.

Come si diventa solitari

Ci si può allenare alla solitudine? La risposta è si!  Si può, ad esempio provare a trascorrere più tempo all'aria aperta, in un contesto rurale e tranquillo. Alcuni studi hanno dimostrato che 4 giorni di immersione nella natura migliorano le capacità di problem solving del 50%.

Esistono,in America, delle realtà aziendali che consentono  ai propri dipendenti di trascorrere 4 ore di “tempo per pensare” a settimana lontani da mail, cellulari e colleghi, e che hanno portato ad un considerevole aumento della produttività dei dipendenti stessi.

Simona

leggi anche

 

 

 

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi