Per una scatoletta di tonno in più

La pesca del tonno  è ormai fuori controllo, calpestando norme di sicurezza ambientale e diritti dei lavoratori. 
Aziende di distribuzione mondiale come Mareblu  avevano promesso di fermare questo massacro e diventare  al 100% eco-sostenibili entro il 2016. Promesse da marinaio: a un anno dalla scadenza dell’accordo solo lo 0,2% del tonno viene prodotto in maniera ecosostenibile. Peraltro la casa madre, la Thai union, è stata recentemente  indagata per gravi violazioni dei diritti umani nelle sue filiere. Ecco come Greenpeace ha denunciato l'accaduto.
 
 
Guarda il video >>
 

Leggi anche:
 
Iscriviti al canale YouTube >>
 
 

 

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi