Noi siamo figli delle stelle

Indossate lenti anti-graffio, cuffie e scarpe da ginnastica? Allora siete pronti per andare nello spazio!
Non sempre la tecnologia nasce per andare incontro alle nostre esigenze; esistono oggetti nati per scopi completamente diversi dall’uso che ne viene fatto oggi.  Tantissimi utensili che sfruttiamo quotidianamente infatti erano originariamente destinati a nientepopodimeno che...gli astronauti! Vediamo quali sono le  principali invenzioni "figlie delle stelle". 
 
Tecnologie wireless
Sono giunto sulla Luna, finalmente! Adesso preleverò un campione di roccia…ma dove trovo una presa elettrica? Dentro un cratere?  Per evitare inconvenienti di questo tipo  la NASA ha creato un trapano con motore magnetico, che ottimizza l’autonomia della batteria. In poche parole, l'antenato delle innumerevoli apparecchiature senza fili.  
 
Navigatore satellitare
La Nasa, ancor prima di volare nello spazio, aveva creato satelliti in grado di comunicare con le persone che si trovano sulla Terra. Oggi non solo tali strumenti ci consentono di effettuare telefonate internazionali , ma possiamo anche fare tranquillamente a meno delle vecchie mappe. 
 
Lenti anti-graffio
Chi porta gli occhiali potrà finalmente indossarli con orgoglio. Le lenti anti-graffio nascono per proteggere i visori di caschi degli astronauti da sporco e particelle tipici degli ambienti spaziali. 
 
Apparecchio per i denti
Protezione supersonica? Nel 1987 venne messo sul mercato un apparecchio realizzato in allumina traslucida policristallina( TPA). La particolarità? È invisibile rispetto a quello di alluminio. Il materiale serviva inizialmente a proteggere le antenne dei missili a guida infrarossa. Tom Cruise forse non sarebbe diventato famoso senza il magico aggeggio.
 
 
Materassi  memory
Oggi ci dormiamo comodamente, ma chi sapeva che la schiuma di poliuretano, anche detta  ad effetto memoria, è stata utilizzata per la prima volta sui sedili degli aeromobili per attutire l’impatto dell’atterraggio?  Il materiale distribuisce uniformemente peso e pressione, riacquistando le  dimensioni originali anche se ridotto del 10%.
 
Suole per le scarpe
Avete presente le calzature con le molle usate dai corridori durante le gare d’atletica? Era l’abbigliamento spaziale delle missioni Apollo. Questo tipo di  tecnologia assorbe l’energia prodotta dal piede con l’impatto sul terreno e la restituisce  per offrire un sollevamento maggiore.  
 
Rilevatori di fumo
Se riusciamo a evitare che scoppi un incendio, lo dobbiamo alla NASA. I rilevatori presenti nelle nostre case infatti  si basano sulla versione usata da Skylab, la prima stazione spaziale americana, contro le emissioni di gas tossico.
 
E voi, non vi sentite già un po più nell' iperspazio?
 
 
Leggi anche:
 
Iscriviti al canale YouTube >>
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi