Zoom, lo Uber per i bambini è già un successo

Quanto sarebbe utile per i genitori avere un autista a disposizione?

Zum-1Una persona che accompagna i bambini ovunque quando serve, mentre cercano di destreggiarsi tra lavoro e incombenze varie?Insomma una sorta di Uber dedicata esclusivamente alla famiglia.

Peccato che la famosa azienda di trasporto automobilistico sia utilizzabile solo dai 18 anni in su. Ecco perchè numerose startup si sono industriate per venire incontro a un bisogno impellente: trovare il tempo per far tutto.

Zum, l'app  per tutta la famiglia

famiglia-nayanQualche società, come HopSkipeDrive o Shuddle, ci aveva già provato con scarsi risultati. Zum invece, fin dal suo lancio sul mercato, ha dimostrato di avere un quid in più. Forse perchè i creatori hanno vissuto in famiglia il problema della gestione delle mille attività dei figli.

«Sono cresciuta in India, genitori entrambi lavoratori» dice Ritu Narayan, giovane mamma e imprenditrice che ha dato vita alla startup insieme ai fratelli Vivek e Abhishek.

«Mia madre ha dovuto lasciare il suo lavoro di insegnante di matematica per tirar su noi quattro figli». Anni dopo, una laurea a Stanford e due bambini, Ritu si è trovata nella stessa situazione: come portare avanti la sua passione potendo contare su persone affidabili che portassero i figli a scuola o magari a fare sport?

 

«Zum è un omaggio a nostra madre Saroj,che ha fatto molti sacrifici per noi. Magari ai tempi sarebbe stato diverso per lei se la startup fosse già esistita». La neonata azienda vuole dunque essere d'aiuto alle famiglie con molti bambini, che cercano di fare il massimo per sfruttare il potenziale dei pargoli facendo respirare anche i genitori.

Come funziona?

zum-4L'utilizzo di Zum è molto semplice. Dopo aver scaricato l'app si sceglie la tipologia di passaggio, quante persone ne usufruiranno e in seguito si dettaglia chi saranno i passeggeri, orari e luogo di partenza e arrivo.

Successivamente si mandano gli inviti a chi è interessato allo stesso percorso e i membri divideranno le spese tra loro, avendo possibilità di controllare continuamente l'itinerario.

Il segreto del successo?

 Creare una forte rete tra istituzioni scolastiche e genitori, un circolo virtuoso che ha fortemente alimentato il business. Solo nella fase di avvio infatti Zum serviva circa 800 scuole nella zona di Orange County. I guidatori vengono selezionati tra persone con pluriennale esperienza con i bambini come infermieri, insegnanti o babysitter.

Inoltre la tecnologia di Zuma consente ai presidi  di controllare qualsiasi macchina arrivi e vada via, avendo a disposizione ETA (Eletronic Travel Authorization) e identità dell'autista. Così sapranno chi aspettare e, in caso, contattare, durante il percorso.

Zum può essere utilizzato al costo di 16 dollari più 6 euro aggiuntivi ogni 15 minuti in più di custodia del bambino. Ma nel caso in cui si sfrutti la modalità school, Zum ha pensato a una tariffa speciale per gli istituti, permettendo di creare piani mensili cn tariffe di gruppo per i passaggi ricorrenti.

I vantaggi peraltro non sono solo in termini di tempo, ma anche di riduzione dell'inquinamento. Più bambini per auto, meno macchine in giro.

Soddisfare un bisogno

zum.6La startup si è aggiudicata 5,5 milioni di finanziamento da Sequoia, impresa di venture capital di Menlo Park. Prossimi obiettivi? Espandere l'area di copertura e assumere nuovi impiegati per il marketing e la pianificazione e aumentare il numero di autisti per il carpool.

Quando si dice individuare un bisogno e soddisfarlo, con risparmio di tempo, denaro e ..stress.

irene-caltabiano

 

di Irene Caltabiano

 

 

 
 
 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi