Una nuova vita in Inghilterra è a portata di mano…Brexit permettendo

Molti, tra quanti sognano una nuova vita fuori dall’Italia, guardano proprio a "lei"

Tuttavia, non si può dire che “l’amore” sia corrisposto. Parliamo dell’Inghilterra, da sempre il Paese in cui i giovani che vogliono imparare la lingua si trasferiscono, adattandosi inizialmente ai più diversi lavori (un classico è il lavapiatti) per poi, magari, migliorare le proprie competenze, fare carriera … e mettere anche su famiglia. Per tutta risposta, lo scorso giugno un referendum ha portato alla vittoria del fronte del Brexit e ancora non è molto chiaro, neanche agli stessi inglesi, quali conseguenze comporterà questa decisione, in termini di circolazione di merci e persone.

Prima che cambi tutto, ecco quello che dovete sapere se anche voi siete tra quanti pensano che Albione non sia poi così perfida, anzi.

Come scegliere la città in cui trasferirsi?

Questa decisione varia, inevitabilmente, da persona a persona, in quanto ciascuno ha specifiche esigenze e motivazioni che lo hanno spinto a intraprendere il viaggio. In generale, possiamo dire che la situazione è molto allettante, soprattutto se paragonata a quella italiana. Un esempio? Lì il tasso di disoccupazione è al di sotto del 5%. Nello specifico, chi cerca un lavoro nei servizi dovrebbe dirigersi verso centri particolarmente popolosi, tenendo però conto che anche il costo della vita è sostenuto. Chi si muove soprattutto per imparare la lingua, può dirigersi verso una città di medie dimensioni.

Comunque, in fase iniziale, l’ideale sarebbe scegliere una città collegata con un volo diretto dall’Italia (Londra, Manchester ed Edimburgo).

Come trovare un posto in cui vivere?

In Inghilterra è abbastanza facile anche reperire una sistemazione, individuare un alloggio in cui fermarsi per i primi tempi. L’offerta è cospicua, come pure la domanda, questo implica che le stanze si affittano in tempi brevissimi, e quindi non è possibile trovare un posto mentre ancora sa in Italia. Dunque, l’ideale è trascorrere la prima settimana in un hotel o in un ostello (la scelta è legata anche al budget che hai) per poi individuare un posto più congeniale alle proprie esigenze. Gli hostel sono soluzioni intermedie tra hotel ed ostelli e sono occupati perlopiù da giovani provenienti dalle più svariate nazioni. 

 

 

 
 
 

 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi