Startup innovative americane: Nurx, l’app per il controllo delle nascite

Nasce in California un nuovo servizio online che semplifica il processo di controllo delle nascite 

NURX AppPuò risultare scomodo per le donne fissare di continuo appuntamenti col medico per ottenere una prescrizione per un anticoncezionale per poi dirigersi in farmacia ad acquistarlo e ripetere più volte questa operazione. 

Inoltre si è osservato che negli Stati Uniti in particolare all’interno delle zone rurali le ragazze spesso non hanno un loro medico oppure che trovano intimidatorio andare dal dottore dei loro genitori.

Ecco perché una startup Californiana ha lanciato Nurx un nuovo ed efficientissimo servizio online che semplifica il processo di controllo delle nascite e che fa recapitare il contraccettivo direttamente a casa.

Come funziona Nurx?

Tramite un sistema di messaggistica, l’interessata risponde ad otto domande per iniziare con un valore di contraccezione di tre mesi, che sarà prescritto da un medico autorizzato nel suo stato. 

Il medico partner di Nurx scrive una prescrizione, la invia a una farmacia, quindi una fornitura di tre mesi del farmaco viene consegnata direttamente a casa della paziente. 

Il costo è coperto dall’assicurazione e per chi non ce l’ha è di soli 15 dollari.

I fondatori di Nurx

nurx fondatoriI fondatori di Nurx sono due uomini: Hans Gangeskar, un ex avvocato, ed Edvar Engesæth, un medico. 

Secondo Gangeskar, infatti, il controllo delle nascite dovrebbe essere semplice come comprare un pacchetto di gomme, Advil o farmaci per le allergie. 

La sua intenzione è quella di mettere le persone a capo della loro salute, difatti dichiara che  "Nurx rende le persone proprietarie piuttosto che avere questa esperienza passiva e paternalista quando vai nello studio del dottore e il medico ti dice, 'Dovresti avere questo e dovresti farlo. ' Quello è qualcun altro che ti dice cosa fare con il tuo corpo, che penso sia molto negativo", spiegando che spera di vedere la medicina evolvere dalla sua esperienza" top-down "in cui i pazienti si sentono meno coinvolti. 

Dare il massimo controllo all'utente dell'esperienza possibile è qualcosa che dobbiamo cambiare nel sistema sanitario.

Simona
blogger mamma

 

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi

Contattaci