Non pagò nel 2003…e oggi Equitalia gli pignora la macchina

Un cittadino di Lecco si è trovato appiedato per una multa di 13 anni fa. Peccato che nessuno si fosse preso la briga di informarlo. Solo a distanza di parecchio tempo, l’Agenzia di Riscossione ha “bussato” alla sua porta per chiedergli conto del debito insoluto. Tuttavia, contestualmente veniva tranquillizzato a proposito del fatto che non era più necessario pagare.
 
 
 
L’uomo si era quindi tranquillizzato, salvo poi subire, giorni fa, il sequestro dell’auto a seguito di decreto di fermo amministrativo per un importo di 4.000 euro. 
 
«In pratica, la raccomandata ci ha messo 240 giorni per percorrere nemmeno 25 chilometri di strada. Assurdo».  Dal canto suo, l’avvocato del contribuente ha anticipato che verrà presentata opposizione.  «Nessuno darà mai un centesimo per i disagi affrontati. L'auto gli ritornerà a breve, prima però, dovrà pagare quella maledetta multa. Il mio cliente ha ragione».
 
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi