Night terrors, gli smartphone sono la nuova frontiera dell'horror?

Gli appassionati di horror movie non si spaventano più.

E molto difficile trovare qualcosa di davvero originale, che faccia venire i brividi anche ai più disincantati. Così molti, sia lato cinema che videogiochi, si buttano sui remake o i sequel. Come mantenere il pubblico con prodotti nuovi senza farli "emigrare" verso la commedia romantica?

Night terrors, immersi nell’incubo

A volte non è necessario cambiare la storia quanto piuttosto il mezzo di fruizione. Il settore sta virando sempre più verso la realtà aumentata. Con questo termine si intende l’arricchimento della sfera sensoriale mediante informazioni convogliate elettronicamente, non percepibili attraverso i cinque sensi. Probabilmente, dopo il successo mondiale di Pokèmon Go, molte case produttrici hanno ben pensato di cavalcare l’onda.

Il genere horror è  quasi un punto di approdo naturale per questo tipo di tecnologia. Quale miglior modo per spaventare se non far vivere all’utente l’esperienza sulla propria pelle? E soprattutto in casa propria, generalmente considerata il nido sicuro, lontano da tutti i pericoli?

Si chiama Night terrors ed è stato creato da Novum analytics, casa di sviluppo e produzione videoludica di Kansas city. Il gioco è disponibile su I- Phone 5, 5c, 5s, e 6. Ma servono fondi per svilupparlo su altre piattaforme. « Il nostro obiettivo è creare il gioco più spaventoso di sempre. E’ altamente immersivo, foto-realistico, binaurale ». Il progetto, presentato sulla piattaforma di crowdfunding Indiegogo, ha raggiunto 46.000 dollari sui 70.000 previsti , quindi un buon 67% di entusiasti  ha finanziato il progetto.

Come funziona

Per adesso è un one game player. Si gioca al buio; a farvi compagnia solo luce del cellulare e cuffie. Uno dei punti di forza rappresenta infatti il poter sfruttare semplicemente uno smartphone, senza nemmeno dover indossare occhiali appositi per l’augmented reality.

Rumori di una radio lontana, scricchiolii, fruscii inquietanti.  Improvvisamente si sente il lamento di una bambina provenire dalla camera da letto. Lo schermo del cellulare appare disturbato, si spegne per qualche secondo e, di colpo, vi appare davanti agli occhi una creatura mostruosa..ed è solo l’inizio.

Il sistema sviluppato permette di individuare una mappa di casa e arredamento. La Novum analytics, contrariamente alla tendenza generale, non si è affidata alla CGI per gli effetti speciali. I mostri che appaiono sono tutti rigorosamente pupazzi o attori, truccati e filmati singolarmente. Una delizia per gli amanti delle tecniche classiche, che apprezzeranno questo plus del videogioco.

Unico punto debole la trama, che al momento, non appare particolarmente elaborata e originale. L’obiettivo è salvare la bambina, capire come farlo e naturalmente, sopravvivere alle infernali creature. Night terrors d'altronde non è fatto per intrattenerci, ma per spaventarci a morte. 

 

di Irene Caltabiano

 

- GUARDA il trailer del videogame -

ISCRIVITI al canale YouTube

 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi