Le mille vite della plastica: come costruire un condizionatore

Consumo energetico esagerato e ripercussioni sull’ambiente circostante.
 

I condizionatori d’aria elettrici non sono certo un’alternativa eco-sostenibile per trovare refrigerio dalla calura. Ashis Paul però è la dimostrazione vivente del proverbio "il bisogno aguzza l’ingegno". L’imprenditore bengalese ha costruito un impianto di aria condizionata con bottiglie di plastica, riuscendo a installare l'originale invenzione  in casa di oltre 25mila famiglie.

Si chiama  Ecocooler e fa parte di un progetto più ampio dedicato a migliorare la vita degli abitanti di villaggi rurali. Oltre il 70% della popolazione del Bangladesh vive in campagna dentro baracche di lamiera. « Durante i lunghi mesi estivi le temperature raggiungono fino a 45 gradi e queste capanne diventano saune »  dice Paul.  Così la società Grey, con il supporto dei volontari del Grameen intel Social Business Ltd, ha sviluppato il primo condizionatore green, senza bisogno di energia  elettrica, che diminuisce la temperatura interna di circa 5 gradi. Dopo i test iniziali i materiali per la costruzione sono stati messi online e scaricabili gratuitamente .

Come  costruire l'eco-condizionatore
 

Ecocooler è davvero semplice da realizzare. Occorrono:

  •  Tante bottiglie di plastica ( almeno una ventina)
  •  Un pannello di legno.

1)      Tagliare le bottiglie di plastica a metà.

2)      Forare il pannello in base al diametro del tappo delle bottiglie.

3)      Inserire le bottiglie e posizionarlo in modo che  dall’esterno sporga la parte tagliata delle bottiglie.

Perché non provare quest’alternativa green, accompagnata da un ventaglio o un buon ventilatore anzichè inquinare?

GUARDA IL VIDEO

 

di IRENE CALTABIANO

 

Ti è piaciuto quest'articolo? Leggi anche:

<<Iscriviti al canale YouTube>>
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi