Jillian Mercado, la normalità è anche una modella disabile

jill-mercado«È come se stessi guardando una versione più giovane di me e le dicessi che andrà tutto bene. Sono l’esempio che dimostra che si può fare quello che si vuole perché … Perché sì! Si può e basta». Vi sembra lo slogan di uno spot pubblicitario? 
Uno di quei claim motivazionali privi di connessioni con la vita reale? Niente di più sbagliato: a pronunciare queste parole è stata Jillian Mercado, 28enne modella americana di origini domenicane con disabilità fisica. 
 
Sei anni fa era ancora soltanto – si fa per dire – studentessa di marketing della moda presso l’Institute of Technology di New York. 
 
Il suo obiettivo era diventare un’indossatrice professionista, così cercò in Rete qualcuna che già lo facesse. Una donna con cui identificarsi, che fosse come lei diversamente abile. 
 
Il risultato non fu quello sperato. «Non vedevo nessun altro come me in quel settore. Semplicemente non esisteva niente del genere», spiega Jillian Mercado. 
La vita della donna, a cui fu diagnosticata una distrofia muscolare durante l’adolescenza, cambiò due anni fa, quando, istintivamente, decise di partecipare al casting per una campagna Diesel Jeans. 
Con sua grande sorpresa venne scelta; nel 2015 è poi arrivato il contratto con IMG Models, agenzia a cui appartengono modelle del calibro di Heidi Klum e Kate Moss.
 

Jillian Mercado non ne fa mistero

 

bullismo

Lavorare in questo settore implica, per chi è diversamente abile, superare ostacoli che un “normodotato” non immagina neppure. La distrofia comporta un progressivo indebolimento muscolare, perciò ciascuno shooting richiede molto più tempo del normale. 
Peraltro alcune pose e movimenti sono oggettivamente impossibili, e non tutti i posti sono accessibili. Eppure, sottolinea, «non è mai successo che qualcuno non riuscisse a ottenere quello che voleva da me come modella; nessuno ha mai detto: ha una disabilità, questa cosa non funzionerà perché le foto non saranno belle».
 
Niente male, per una giovane donna che alle scuole medie era vittima di bullismo …
 
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi