Il mio sogno è di diventare un grande chef, ma come?

Passione, organizzazione ed umiltà sono alcune delle qualità che deve possedere un vero Chef

E’ una delle professioni più richieste, ed è una vera e propria arte perché si basa sulla creatività e sul talento 

Lo Chef.

“Voglio diventare un grande chef !” Diceva il topino incompreso, con tanta passione per la cucina, nel film Ratatouille.
Ma qual è la strada per diventare un ottimo chef?

Da premettere che non si diventa chef  senza studiare, provare e impegnarsi con tenace costanza. Aggiungiamo poi che uno chef deve possedere determinate caratteristiche personali e caratteriali oltre a conoscenze specifiche e competenze.

Quali sono le qualità personali

Passione ed organizzazione

La passione per la cucina è la base di questo mestiere e le capacità organizzative sono necessarie a stabilire quali sono i tempi e le azioni da compiere in modo da evitare intoppi nel corso del lavoro.

Umiltà

Un vero chef deve avere la giusta dose di umiltà, in modo da poter assorbire la conoscenza e la competenza  dai professionisti più anziani e più formati.

Resistenza e dedizione

Lavorando per lunghe ore ed in piedi, lo chef deve essere dotato della giusta forza e resistenza. Ci vuole, inoltre,dedizione poiché si lavora nei giorni di festa  ed in tutte quelle circostanze in cui il ristorante lavora di più.

Pazienza

Un bravo chef deve essere dotato di pazienza. I cibi possono richiedere una lunga preparazione e per la buona riuscita di un piatto è necessaria tanta pazienza.

Senso estetico

Perché anche l’occhio vuole la sua parte e quindi in questo lavoro “l’estetica” di un piatto è fondamentale.

Per quel che riguarda le conoscenze necessarie, è indispensabile che un bravo chef  impari tutti i principi scientifici che sono dietro il mestiere. Ci riferiamo alla comprensione della nutrizione e della fisiologia umana ( si usano alimenti freschi e deperibili e quindi e necessario comprendere il loro giusto mantenimento). È inoltre necessario conoscere alcune basi di estetica alimentare per creare piatti visivamente accattivanti.

Infine le abilità. Esse si acquisiscono con dei percorsi formativi durante i quali  si impara  come misurare correttamente, come mescolare, come cuocere: tempistiche e metodologie.

Simona

guarda il video

Iscriviti al canale Youtube

 

 

 

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi