Ecosia, ad ogni ricerca un nuovo albero

Immagina se ogni volta che cerchi qualcosa su Internet crescesse una pianta.

EcosiaMoltiplicalo per sette miliardi di persone e la Terra respirebbe di nuovo in un battibaleno. Ecosia si propone questo semplice ma ambizioso progetto: riportare il mondo in salute a suon di click.

Cos'è Ecosia?

Il motore di ricerca si pone come alternativa eco-friendly di Google. Funziona come un qualsiasi search engine, ma in cambio dona gli introiti pubblicitari a progetti di riforestazione. A quanto pare circa l'80% dei suoi profitti serve a rendere il pianeta un po' più vivibile. Non si deve far altro che aggiungerlo come searcher predefinito e digitare la query richiesta. Gli utenti che hanno scaricato Ecosia hanno già contribuito a salvare circa sei milioni di alberi. Pensate se ciascuno di noi cominciasse ad utilizzarlo.

La trasparenza al primo posto

Ecosia

Come si fa ad essere sicuri che i soldi vadano effettivamente a un progetto tanto lodevole? Il sito registra donazioni e dati di report economici. «Ecosia è un social business gestito da un piccolo gruppo di persone unite dalla passione. Lavoriamo assieme per creare strumenti che permettano a chiunque e senza fatica di fare del bene. Crediamo che i nostri alberi possano contribuire a fare di questo mondo un posto migliore per tutti» . Un folto e variegato team per far sì che il pianeta non sia più qualcosa da dover proteggere.

loading...
Foreste al sicuro? C'è chi dubita

Nonostante la bontà e l'originalità del progetto c'è qualcuno che non è pienamente convinto. Un articolo del Disinformatico.it, blog di Paolo Attivissimo, viene fatta chiarezza su alcuni punti. Innanzitutto la riforestazione avviene non facendo semplici ricerche, ma cliccando sui link sponsorizzati. Inoltre pare che Ecosia.org sia nato in partnership con Bing (di proprietà Microsoft) e che si appoggi ai suoi server. Quindi la decantata Ecosiaenergia verde utilizzata è davvero tale? È vero che Yahoo ha dichiarato la scorsa estate di voler mettere in pratica il proposito di ricavare il 90% dell'alimentazione dell'azienda dall'energia idroelettrica delle cascate del Niagara. Ma nel frattempo? Infine, Ecosia si pone come alternativa a Google, mentre in realtà, grazie alla sua velocità, il colosso di Silicon Valley risparmia la metà dell'energia fornendo i risultati in mezzi dimezzati.

Nonostante le legittime perplessità, Ecosia è un modello di social business che funziona: rivolto a tutti, semplice e immediato. Inoltre, anche se presente a livello globale, agisce sul locale assegnando ad ogni territorio controllato una cooperativa che si occuperà di piantare gli alberi, come già successo in Perù e Madagascar.

Biodiversità, suoli più protetti, aria più pulita, persone più felici. E poi dicono che la "ricerca" serve a poco...

 

di Irene Caltabiano

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi