Diventare blogger di successo come Chiara Ferragni? Si può. Ecco come fare

Icone di stile

chiara-ferragniQuando si legge il nome di Chiara Ferragni, l’accostamento allo stile e all’alta moda è immediato e ormai diventato naturale: ma la giovane trentunenne cremonese non è figlia di una grande casa di moda né di una famiglia dalle ricchezze altisonanti. 

Scopriamo insieme come Chiara Ferragni sia riuscita ad affermarsi per poter suggerire alcuni consigli preziosi nel caso in cui si voglia prendere ispirazione per seguire questa carriera.

È bene sottolineare fin da subito che non è affatto semplice diventare un’icona di stile internazionale come Chiara Ferragni, che ad oggi è un’imprenditrice di successo, celebrity e moglie di Fedez, altro personaggio nato dal mondo digitale che ha conquistato le vette della musica italiana e dei trend sui social network.

Chiara Ferragni: dai banchi dell’università all’attività imprenditoriale

chiara-ferragniPartiamo dall’inizio, quando Chiara si è spostata dalla sua Cremona per approdare a Milano e iniziare a frequentare la Bocconi -senza terminare gli studi per dedicarsi alla carriera in rapida ascesa-, dove ha conosciuto Riccardo Pozzoli: tra i due è nato non solo un rapporto durato sette anni, ma soprattutto un sodalizio professionale che li ha portati ad essere partners lavorativi e soci dell’impero che è diventato oggi il blog The Blonde Salad.

La coppia, partendo dall’acquisto del dominio con dieci dollari e spendendo altri cinquecento per una macchina fotografica, ha iniziato ad immortalare la fashion blogger per pubblicare gli scatti dei suoi outfit sul blog e su Instagram, social network su cui Chiara Ferragni è approdata forte di una community di fan che la seguiva già da tempo su altri spazi più improvvisati come Netlog e Flickr (oltre ad un sito amatoriale che si appoggiava sulla piattaforma Altervista dall’improbabile titolo Il Sito di Diavoletta87).

The Blonde Salad, una storia di successo

chiara-ferragni-10Chiara, ispirata dalle storie di Riccardo che si era trasferito a New York dopo gli studi bocconiani per un’esperienza lavorativa, ha capito che quello che accadeva negli USA non era nemmeno nell’immaginazione dei brand in Europa e in Italia.

 

La coppia è riuscita a trovare la chiave per raccontare le passioni e il talento creativo della Ferragni con un metodo comunicativo trascinante e completamente coinvolgente ed immersivo.

Il punto di forza di Chiara Ferragni è infatti l’energia infaticabile questa giovane influencer immette in The Blonde Salad, riuscendo a mostrare competenza e chiarezza in ciò che vuole trasmettere al suo pubblico, un’audience globale sempre alla ricerca di suggerimenti e chicche sul fashion. 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Come affermarsi come blogger e influencer professionale

fashion-blogger-15Veniamo quindi al motivo per cui abbiamo illustrato in brevissimo le tappe salienti dell’esperienza di una ragazza di provincia che è riuscita a scalare l’Olimpo del fashion e lifestyle mondiale.

Chiunque voglia cimentarsi in quest’impresa, è importante che tenga a mente di scegliere qualcuno che possa affiancare e supportare le attività richieste per superare i primi passi in cui si investono soldi ed energie senza ricevere nulla indietro.

Rincorrere il successo è uno splendido viaggio dall’incerto punto di arrivo. Ma con le persone giuste, una conoscenza approfondita del settore in cui si vuole concorrere alle migliaia di altre proposte reperibili in rete ed essere supportati dagli strumenti più in voga come i social network, le possibilità di ottenere i primi risultati esistono, sono concrete e raggiungibili.

Lavorare nel digitale, le scelte che fanno la differenza

chiara-ferragni11Da questo punto la svolta può essere cruciale: infatti, ogni azione intrapresa può generare successo o impopolarità; è quindi importante valutare attentamente ogni mossa, da cui dipende il futuro del progetto che si intende far trasformare da amatoriale a professionale.

Scegliere con attenzione gli investimenti utili effettivamente alla crescita è un aspetto fondamentale, ma anche considerare il coinvolgimento da parte di professionisti tecnici e creativi del settore (anzi della nicchia) scelta per affermarsi in rete; ma, soprattutto, cercare di espandere sempre il proprio pubblico a livello internazionale.

Perché la chiave del successo che ha saputo dimostrare Chiara Ferragni è il riconoscimento in tutto il mondo.

In altre parole: Think Big. Think Different.

di Felice Catozzi

 

 

 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »