Cosa fare per lavorare da Starbucks Italia

Assunzioni 2017-2018 Starbucks Italia, come funzionano le selezioni del personale

starbucks-italiaSarà successo anche in Italia? Difficile dirlo! Fatto sta che sta per aprire in Italia la più famosa catena internazionale di caffetterie che offre caffè, dessert e prodotti di pasticceria. 

Starbucks apre a Milano nel 2018  il suo primo locale in Italia con il gruppo Percassi famoso per i marchi Kiko e Madina

Poi Roma, poi il resto del Paese. 

L’obiettivo è aprire 300 punti vendita in 6 anni se gli italiani apprezzeranno il caffè “all’americana”

La catena internazionale cerca baristi, camerieri, cassieri e responsabili del locale. Starbucks è anche punto di incontro e di relax. In tutto il mondo dà lavoro a circa 160mila dipendenti. Lo sbarco in Italia è atteso da tempo.

Per avere successo in Italia le caffetterie Starbucks faranno leva su due punti fondamentali e cioè l’hi-tech e l’offerta digital. L’idea è quella di selezionare location nel centro città, dove si fanno affari e dove si incontrano banchieri, avvocati, imprenditori e professionisti che hanno bisogno di parlarsi in modo riservato e, soprattutto, necessitano di una buona connessione wi-fi. Un mix che anche a Milano, capitale del business, non è proprio facile trovare.

Come funzionano le selezioni del personale

Innanzitutto diciamo che per trovare lavoro da Starbucks Italia è necessario collegarsi al relativo sito nella sezione lavora con noi.

Intanto, ci facciamo un’idea di come funzionano le assunzioni all’estero

Il curriculum

All’estero solitamente non vengono mai accettati curriculum vitae cartacei, ma bisogna andare sul sito e scaricare e compilare il form dove in pochi minuti si presenta la propria candidatura per lavorare da Starbucks. Inoltre all’estero si può consegnare poi il modulo apposito direttamente nei punti vendita e si sarà chiamati per eventuali opportunità di lavoro. Starbucks assume all’estero giovani anche senza esperienza.

I colloquio

colloquio-starbucks-italiaQuali sono le domande più ricorrenti in un colloquio all’estero? Consideriamo che l’aspetto più importante per Starbucks è il customer service e cioè l’attenzione al cliente, è per questo che le domande più ricorrenti  ai fini dell’assunzione sono: “Puoi raccontare una volta quando hai lavorato bene in un gruppo’ o ‘Puoi raccontare quando hai visto un ottimo esempio di customer service”.

All’estero,inoltre, se si supera il colloquio si viene chiamati per un giorno di prova

Possibilità di carriera

Fare carriera è possibile ed accade spesso all’estero. Si parte magari come baristi e si può nel giro di poco tempo diventare manager del locale.

Buona fortuna

Simona
Blogger caffeinomane

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi