Padre Amorth wants you

Sono finiti i tempi dello zio Sam.
Stavolta è la Santa Chiesa a essere in cerca di soldati da arruolare per la sua lotta contro il Maligno. Sembra peraltro che il maggior numero di potenziali guerrieri in lotta contro le possessioni luciferine sia concentrato in Polonia. Un po’ come la Gubbio di Don Matteo,  insospettabile calamita dei delitti nazionali.
 
Sarà l’ennesimo lavoro che gli italiani non vogliono più fare?
  Il popolo nostrano forse no, ma gli abitanti della fredda terra dell’Est stanno avendo una crescita rilevante in questo settore
 
Influenza di Giovanni Paolo II? 
Non si spiega in realtà  la causa della vocazione tutta polacca per fronteggiare Satana. Fatto sta che le file delle truppe del Signore sono passate da un prete solitario a 130 padri scaccia- Belzebù. 
L’antica professione si è talmente diffusa da creare una rivista dedicata a neo-adepti e fedeli: Egzorcysta. La prima pubblicazione è avvenuta circa tre anni fa  e oggi conta 40.000 copie vendute mensilmente. Non sarà Vanity fair o Men’s Health, ma il giornale ha dell’esilarante, soprattutto a giudicare dalle copertine.
 
Alcune rubriche del periodico sono paragonabili a un “Cioè” del timorato di Dio. 
Domande assolutamente legittime come «Lo

yoga rischia di farmi avvicinare al maligno?» o promozioni di oggetti essenziali per i nostri appartamenti come  “New age, l’aspirapolvere spirituale”. C’è persino un test per autodiagnosticarsi il tormento demoniaco. Quindi attenzione fan di Guerre stellari o karateka.  Se praticate tale sport o avete il pupazzetto di Yoda sulle vostre mensole, potreste essere passati al vero lato oscuro della forza.

 
La Polonia sta forse battendo l’Italia per attaccamento e dedizione alla fede cattolica? 
Non vorrei che la notizia si riveli essere come le medicine per l’industria farmaceutica. Prospettare mali inesistenti, creati appositamente da chi li combatte. Certo, si deve riconoscere un certo fiuto per gli affari alla diocesi estera. In questo momento di crisi religiosa è importante individuare il giusto target. Come il trash della nostra tv: una fetta lo guarda perché vorrebbe farne parte, un’altra (ahimè) per ridere. 
 
In tanti, preti inclusi, non hanno preso sul serio questa sorta di revival dei secoli bui. Ma una parte della popolazione particolarmente suggestionabile ha davvero cominciato a vedere il male ovunque.
 
Forse se fossimo ancora nel Medioevo potremmo attribuire tali patologie a Satana . Oggi sarebbe più corretto chiamarli schizofrenia o attacchi epilettici. 
Perlomeno adesso c’è chi può chiarire ogni dubbio senza accendere roghi o darti della strega. Al massimo stracceremo tessere di lezioni di meditazione o arti marziali.
 
 
Sarà vero?..Guarda il video: