Ad agosto Crisi mia non ti conosco!

Nelle antiche credenze popolari si diceva "d'Agosto Moglie mia non ti conosco". 

agostoQuesto perché si temeva che con le temperature alte d'agosto avere intimità con la propria partner fosse, diciamo così, complicato!

Sfrutto questo vecchio proverbio, non per parlarvi della mancanza d'intimità d'Agosto, ma del fatto che ai giorni d'oggi, all'intimità si è tristemente sostituita la CRISI.

Avete provato a prenotare una pensione dal 10 al 20 Agosto?

Sold-out, pieno, esaurito. Per non parlare dei famigerati bollini rossi o neri stampati dall'Autostrada e Polizia Stradale.

Ebbene si, viene Agosto e della Crisi, delle Banche Venete, dei Vaccini e del futuro politico del nostro bel paese non gliene frega più niente a nessuno. Contano solo le vacanze, mare o montagna che sia, il relax, le partite a racchettoni sul bagnasciuga, le braciate all'ombra di fresche pinete mediterranee. 

Italiani, popolo di navigatori, esploratori, inventori e... vacanzieri!

Del resto a chi vuoi che importa lavorare, pensare, scoprire, politicare con 40 gradi all'ombra? Anche in TV i pallosissimi Talk Show alla Ballarò danno ampio spazio alle repliche, a filmetti mai visti, a TG dove le uniche notizie sono gli scoop su Bobo Vieri a Ibiza, o al Mister Allegri con la sua Ambra Angiolini.

E la crisi? 

Boh? Sparita! Le aziende ad Agosto non falliscono. Gli imprenditori non si suicidano col caldo. L'Euro non preoccupa più sotto l'anti-ciclone delle Azzorre. Persino Equitalia non ti manda la pericolosa cartella esattoriale ad Agosto.

Forse dovrebbe essere sempre Agosto

di_maio_salviniPensate che bello. Sempre senza crisi, senza i dibattiti in TV tra Salvini e Di Maio, senza Equitalia, senza fallimenti, ufficiali giudiziari e imprenditori del nord-est che si impiccano perché la banca gli ha tolto il fido.

L'unico neo della faccenda sarebbe il caldo. Certo vivere sempre a 40° all'ombra sarebbe tosto. Difficile lavorare, guidare, andare a scuola. Faremo la fine di un paese tropicale, come il Bangladesh, dove il caldo e l'umido ti ammazzano. Saremo costretti ad emigrare al nord europa, dove il clima è più tollerante.

Ma no, non è così

Del resto Agosto dura solo 31 giorni, poi a Settembre si ritorna nelle città, alla faccia del bollino nero proclamato da Autostrade Spa, e nella cassetta del posta troveremo la triste sorpresa. 

Il tragico rientro alla realtà. Una cartella esattoriale da pagare con tanto di timbro Agenzia delle Entrate Riscossione. Giusto! perchè da settembre Equitalia avrà cambiato nome, il colore della cartella e il loghetto in alto a destra. L'importo della sanzione, resterà , putroppo lo stesso.

Buone vacanze...

di Duccio
Blogger abbronzato

 
 
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi