We are Social. Be social ☮

Walk in Cinema, l'app che rende Roma uno schermo a cielo aperto

To Rome with love

la-dolce-vitaRivivere le vacanze romane di Gregory Peck e Audrey Hepburn, girare per il Parco degli Acquedotti in compagnia di Anna Magnani, fare il bagno nella Fontana di Trevi con Marcello Mastroianni e Anita Ekberg.

Chi adora i film, si sa, ama anche i suoi luoghi. E, grazie a Walk in Cinema, gli appassionati del grande schermo potranno avere un’enciclopedia a portata di smartphone.

Come funziona

L’app, da un'idea della giovane creativa Daniela Kaligi, insieme alla startup walk-in-cinemaNew Media Farm, consente di visualizzare i fotogrammi più famosi della Capitale sovrapposti ai luoghi in cui sono stati girati. La piattaforma è nata grazie alla vittoria del concorso LazioInnova, dal titolo Creativi digitali, sviluppo di idee progetto per una fruizione innovativa dei contenuti culturali.

Così, per la gioia di cittadini e turisti, sarà come avere in tasca un esperto critico che accompagna in giro per i set a cielo aperto più significativi della settima arte. Disponibile sia in italiano che in inglese, permette di scegliere, tramite una lista, un film ambientato nella città eterna. Successivamente si seleziona, su una mappa walk-in-cinema-2bidimensionale, il luogo dove è stata girata una scena della pellicola e il percorso per arrivarci. Giunti a destinazione, l’app mostra lo specifico fotogramma o video con relativa scheda film. Walk in cinema è in realtà aumentata, perciò sarà impossibile resistere alla tentazione di scattarsi una foto real time con i protagonsti.

Un’invenzione intelligente, che attraverso il patrimonio audiovisivo, valorizza anche turismo e cultura. La Bocca della Verità, via Aurelia, Piazza del Popolo, il Pincio, il Colosseo, via Marmorata. Pronti a un emozionante itinerario con i vostri idoli?

 

di Irene Caltabiano

 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

Continua...

Come usare Facebook Messenger per vendere i tuoi prodotti

Dimentica i vecchi tempi in cui scrivevi messaggi e inviavi stickers su Facebook Messenger.

ecommerceL’applicazione si sta evolvendo in una direzione originale e inaspettata come quella di poter fare acquisti comodi e rapidi.

Per questo, entra in gioco l’e-commerce e in questo articolo vogliamo farti capire meglio come poter sfruttare al massimo questa potenzialità ancora inespressa sul popolare social network.

Secondo le statistiche, sono circa 1,3 miliardi gli utenti mensili attivi su Facebook Messenger in tutto il mondo, un numero davvero impressionante. Certo, non è possibile interagire con tutte queste persone indiscriminatamente o a caso. Se possiedi un e-commerce o hai intenzione di lanciarne uno, la prima cosa da fare non è sparare nel mucchio.

Perderesti solo tempo e questo approccio non sarebbe visto di buon occhio dai tuoi follower.

Come usare Facebook Messenger al meglio per l’e-commerce?

ecommerceTi consigliamo innanzitutto di farti assistere professionalmente da aziende che pongono al centro della loro attività lo sviluppo e il successo dell’e-commerce.

Qualora il tuo approccio sia stato di tipo amatoriale, facciamo un passo indietro e partiamo dal primo step che è sempre di essere supportati da un website Builder serio e in grado di potersi evolvere nel tempo.

Hostgator, ad esempio, è un’ottima soluzione in cui viene offerta competenza e velocità di risposta dalla ricezione all’elaborazione fino alla risoluzione della richiesta.

Visto che non è possibile rimanere 24 ore su 24 connessi per rispondere a tutte le necessità dei clienti, è necessario utilizzare un chatbot per Facebook Messenger che gestisca il servizio clienti per te.

Un ottimo strumento che ti possiamo consigliare si chiama Many Chat con cui puoi creare facilmente un chatbot senza dover conoscere un’acca di programmazione informatica. Altra comodità di questo software è che permette di aggiungere una finestra di chat per clienti di Facebook Messenger sul sito web dell’e-commerce.

Meetic 300x250

Visto che hai un’e-commerce online, i nuovi clienti probabilmente non sono a conoscenza dell’affidabilità ed è un’ottima strategia offrire un coupon di benvenuto per provare l’esperienza di cosa voglia dire essere tuoi clienti.

Questo consiglio nasce dal fatto che la maggior parte dei naviganti che visitano un nuovo sito non acquistano nulla nel corso della loro prima visita. Non perdere quei visitatori ma trasformali in tester di gradimento e, se tutto funziona come deve, li vedrai diventare clienti.

Offri servizi esclusivi

chatbot4Alternativa al coupon è offrire un contenuto esclusivo attraverso un'iscrizione via e-mail o con l’invio di contenuti informativi proprio tramite Facebook Messenger.

Facebook Messenger ti aiuta anche a migliorare la personalizzazione delle proposte da offrire ai tuoi clienti: con poche semplici domande da parte del chatbot, da dove si trovano, a quanti anni hanno, non tralasciando il budget e i propri interessi, si effettua anche una profilazione del cliente che potrà servire per statistiche future e operazioni per conquistare nuovi utenti che rientrano nelle stesse categorie di gusti e preferenze.

Un dettaglio che può fare la differenza per il tuo business e che apprezzeranno i clienti, coccolati e considerati per la loro persona e non per i loro acquisti.

A proposito, offri un metodo di pagamento facile ma molteplice; da Facebook Messenger è diventato possibile effettuare il check out degli acquisti direttamente all’interno l’app senza ulteriori passaggi intermedi. Basta un click. È addirittura possibile inviare messaggi in cui puoi ricordare che l’utente ha un carrello abbandonato, in modo da non perdere le vendite potenziali.

Ai tuoi clienti piacerà l’idea di poter fare acquisti senza dover mai lasciare l'app Facebook Messenger.

Benvenuti nello shopping 3.0.

felice catozzi

di Felice Catozzi

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

 

 

 

Continua...

Picoreads, condividere le emozioni della lettura non è mai stato così facile

Picoreads, benvenuti booklovers!

booklovers1"Essere o non essere, questo è il problema" (William  Shakespeare)

"Coloro che sognano di giorno sanno molte cose che sfuggono a chi sogna soltanto di notte" (Edgar Allan Poe).

"Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere" (Daniel Pennac).

Esistono frasi che ci entrano dentro e diventano parte di noi, a cui ripensiamo nei momenti di difficoltà, gioia o semplicemente di riflessione.

Citazioni che ci dicono qualcosa sulla nostra vita, di quelle che amiamo sottolineare con la matita rossa e ripetere nelle occasioni adatte.

Credo che condividere su un social una citazione letteraria sia abbastanza più "nobile" di postare foto di cibo o selfie improbabili.

Ma per utenti speciali c’è bisogno di un’app speciale, grazie a cui poter creare ponti e condividere emozioni con nuovi booklovers.

Leggi anche: In cerca di lavoro? Diventa la voce di un libro

Come funziona Picoreads

picoreadsPicoreads vuole diventare uno scrigno contenente la più bella collezione di citazioni creata direttamente da chi ama leggere per chi ama leggere.

Le frasi possono essere condivise sia tramite la scrittura del telefono, computer, tablet o da ogni altro device, ma anche sperimentando la tecnologia OCR, mediante cui si può scattare una foto della pagina del libro scelto che verrà trasformata in un testo scritto dentro l’app.

Le citazioni verranno poi condivise con la community e potranno essere trovate da chiunque utilizzi Picoreads grazie allo strumento “Cerca” .

Qui si potrà navigare attraverso le categorie, i momenti, i #tag e gli utenti. Ci si potrà far ispirare da nuove letture, seguire scrittori e case editrici per essere sempre aggiornati sulle ultime novità o ancora acquistare i libri con un semplice click e interagire con i followers, lasciando commenti e reaction sotto le loro frasi.

Genius Card - Giovani - 300x250

Le storie della nostra vita

libri5«Per noi di Picoreads, questi estratti di libri sono momenti di lettura. Li abbiamo chiamati così perché hanno la capacità di cristallizzare emozioni e sensazioni, facendole rivivere in eterno nella nostra memoria. Momenti perpetui fatti di parole che suscitano in ogni lettore sensazioni diverse. Ogni libro letto viene legato a un particolare istante della propria vita e la storia scritta tra le sue pagine si interseca con l’esistenza del lettore, in un’unione di finzione e quotidianità» dichiarano gli ideatori .

Leggi anche: Un libro per amico, le storie che ci aiutano nei momenti no

L’app nata da un’iniziativa di Società Europea per Edizioni è completamente gratuita e disponibile attualmente sull’App Store per tutti gli utenti iOS e a breve verrà sviluppata anche la versione compatibile con Android.

 Con Picoreads ci si può lasciare ispirare per nuove letture, creare legami, viaggiare con la mente e il corpo facendosi ispirare dalle parole dei grandi autori.

Picoreads è un volano di sogni, un vascello di avventure, un aereo che accompagna alla prossima destinazione, chiunque aprendo un libro intraprende il viaggio della lettura.

Perchè, come diceva Virgina Woolf : “Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine”.

irene caltabiano

 

di Irene Caltabiano

 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

Continua...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi

Contattaci