ZeroPerCento: la spesa a costo zero che aiuta i disoccupati

Un emporio solidale sotto tutti i punti di vista.
ZeroperCento nasce a Milano grazie alla onlus Namastè e al supporto di una campagna di crowdfunding presente sulla piattaforma Produzioni dal basso. Il negozio  sarà gestito esclusivamente da personale disoccupato da almeno sei mesi e il 30% dei dipendenti apparterrà a categorie svantaggiate ( migranti, disoccupati over 50, ragazze madri). 
 
I vantaggi non saranno solo per i commessi, ma anche i clienti verranno favoriti. Le

famiglie di disoccupati potranno infatti fare spesa senza contanti, pagando con punti assegnati  in base a reddito annuo e figli a carico, mesi di disoccupazione, canoni d'affitto e altri ctiteri. 

I precari che parteciperanno alla gestione della bottega Zeropercento usufruiranno di una collaborazione lavorativa retribuita di 9 mesi, attività che gli permetterà di trovare un lavoro una volta terminata l'esperienza. 
 
Una raccolta fondi è già stata avviata per supportare la nascita del progetto e coprire le prime spese: arredamento, acquisto delle attrezzature e prime assunzioni del personale
 
Un modo intelligente di coniugare sostenibilità e problemi sociali. 
 
 
Ti è piaciuto quest'articolo? Potresti leggere anche:
 
Iscriviti al canale YouTube >>>
 
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi