Volevo mollare tutto. Poi ho incontrato te e mi hai cambiato la vita

«Sai cosa si fa quando non se ne può più? Si cambia» (A. Moravia)

Laura ha smesso di credere nell’amore.

Il suo storico fidanzato l’ha tradita e lei ha perso la fiducia in lui. Ha provato a dargli un’altra possibilità, ma qualcosa si è rotto irrimediabilmente tra loro.

La vita insieme ha perso il suo sapore, i giorni sono diventati tutti uguali. Le parole d’amore usate per abitudine, svuotate del loro significato più profondo.

Un giorno Laura ha detto basta. Ha lasciato il suo ragazzo e ha deciso di rifarsi una vita, ripartendo da se stessa.

Ora cosa faccio?

Ricominciare non è facile. Dopo lo spaesamento iniziale, con il telefono che non squilla più e le serate improvvisamente vuote, Laura ha deciso di colmare quel vuoto facendo tutte le cose che aveva sempre desiderato fare, ma che prima non poteva.

Si è iscritta a scuola di ballo, ha iniziato a coltivare le sue passioni, e la vita senza l’amore e senza un lavoro fisso ha iniziato a diventarle più sopportabile.

I suoi amici hanno scoperto una nuova Laura, più attiva e piena di entusiasmo. Ma, alla lunga, anche i nuovi inizi stancano, se non sono seguiti da una crescita.

Dopo innumerevoli flirt finiti male, Laura ha iniziato a pensare che l’amore non fa per lei.

Ogni volta che incontra un uomo che può piacerle davvero, lui le dice che non può offrirle nessuna certezza perché non ha un lavoro stabile, poi invece scopre che sta con un’altra. “Avere una situazione” è diventato il nuovo “sono già fidanzato”, e Laura non ci tiene ad avere un uomo che la definisca così.

Basta, mollo tutto

Da quando ha deciso di dare una svolta alla sua vita sono passati tre anni. Oggi Laura ha molti nuovi amici e tanti hobby, ma il lavoro continua a essere precario e lei continua a sentirsi incompleta. Così, decide di ricominciare un’altra volta e si iscrive a un corso di cucina, pensando di mollare l’Italia e  di andare a cercare fortuna all’estero.

Al momento dell’iscrizione, quasi non riesce a consegnare l’assegno con i suoi ultimi risparmi. Ci è mancato poco che la segretaria glielo strappasse dalle mani.

Con gli occhi pieni di lacrime, Laura si chiede come sia arrivata a questo, come sarebbe stata la sua vita se avesse fatto scelte diverse, ma ormai è tardi per i rimpianti.

Si cimenta in quest’ennesimo corso, l’ultimo, pronta a imparare un nuovo lavoro e a fare le valigie. Ma è quando non ci credi più che tutto cambia.

Così, il primo giorno di lezione, un ragazzo arriva in ritardo e si siede accanto a lei. L’insegnante lo prende in giro, dicendo che avrebbe dovuto offrire il caffè a tutti. Lui sorride impacciato e si presenta agli altri. Dario, il suo nome. Il giorno dopo si siede di fronte a Laura e la guarda per tutto il tempo. Poi ancora nei giorni successivi.

Tra una pausa insieme e l’altra, Laura e Dario scoprono interessi in comune e sentono nascere un legame inspiegabile che li unisce anche se si conoscono appena. Lo sentono nell’aria, negli occhi, nella pancia, e capiscono che da quel momento non saranno più gli stessi.

Ricomincio da tre – guarda il video

Ci sono incontri che ti cambiano la vita, e se resti chiuso in casa non li farai mai. Se la tua storia è simile a quella di Laura, non perderti d’animo: credici ancora, ricomincia sempre. 

 

di Rosa Cambara

 

Ti è piaciuto l'articolo? Leggi anche: 

Seguici su YouTube 

 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi