Virtuoso, l'app che ti premia per fare sport (e ci guadagna pure)

Addio 2018, benvenuto mal di schiena.

I primi mesi del 2019 hanno sancito il mio incontro ravvicinato con la lombalgia, fantastica eredità di famiglia che non si era ancora manifestata nel mio caso.

Questo evento molto poco simpatico mi ha costretta a fare un tour medico che non si è ancora del tutto concluso. La diagnosi? Stile di vita troppo sedentario (scoperta dell'acqua calda docet).

Purtroppo la maggioranza dei problemi dell’ homo erectus si è sviluppata da quando ha smesso di scorazzare in mezzo alla vegetazione e a correre per cacciare a quando si è trasformato in homo informaticus.

Ovvero? Con il fondoschiena diventato un tutt’uno con la sedia. Ormai stare seduti davanti al computer rappresenta un buon 50% delle nostre giornate.

E quel che è peggio è che nei  pochi momenti in cui potremmo fare un po’ di attività fisica ci assalgono pigrizia e demotivazione. Niente paura: nonostante i nostri muscoli flaccidi, c’è chi lavora e pensa alla nostra forma fisica.

Uno stile di vita Virtuoso

virtuoso-appLottare contro la sedentarietà è un obiettivo nobile. Farlo attraverso un’app richiede inventiva e una buona dose di psicologia e intelligenza nel far leva sui giusti meccanismi umani.

Ad esempio? Competizione e gratificazione.

Virtuoso è un’applicazione che promuove uno stile di vita salutare per la fascia di età tra i 25 e i 45 anni, al fine di combattere ipertensione e obesità.

loading...

E fin qui niente di nuovo.

Ma quando lo sport viene posto come un gioco, qualcosa che premia i piccoli gesti di attività quotidiana, ecco che tutto assume un'altra luce.

«Ci siamo resi conto che la mancanza di motivazione e consapevolezza fosse la causa principale per la sedentarietà delle persone, abbiamo perciò voluto cambiare l’approccio alla salute utilizzando psicologia, tecnologia e gamification per rendere il tutto più stimolante e convincere le persone a prendersi cura di se stesse, premiandole per i loro piccoli gesti quotidiani» ci spiegano Andrea Severino e Nicola Tardelli, fondatori  di Virtuoso.

Più ti muovi, più vieni premiato

virtuoso-corsaLa novità non sta dunque nell’aver inventato un nuovo sistema per il raccoglimento dei dati, dal momento che il meccanismo si basa sempre sullo svolgimento di attività fisica e conteggio dei passi giornalieri.

La carica innovativa sta nel miscelare tali informazioni con l’opportunità di sfidare colleghi, amici  e parenti. Ovvero dare allo sport quella dimensione collettiva che spesso manca quando si frequenta una palestra o non si fa uno sport di squadra.

Nel contempo, l'app premia la dedizione all’attività fisica con voucher, prodotti gratuiti, sconti, salute, sport e viaggi, incentivo per vincere le resistenze e magari convincere qualcun dei 23 milioni i italiani sedentari a darsi una mossa.

Leggi anche: FeatApp: più ti muovi, più mangi

Virtuoso ha infatti sviluppato delle collaborazioni con Asics, Amazon, Runtastic e tante altre aziende che potrebbero sfruttare quest’opportunità come vetrina digitale.

Virtuoso ha ad esempio raccolto già 500.000 euro di  finanziamenti dal capo di Money Farm, Sanifarm e molte altre realtà.

Un progetto che punta a promuovere tra gli utenti una consapevolezza che una vita sana non solo sia possibile, ma anche semplice, a patto di osservare alcune regole e mantenere un’azione costante.

Leggi anche: Netflix sfida i pigri a fare sport

Cosa ci guadagna il team Virtuoso?

virtuoso appDue sono al momento le fonti remunerative. In primis i partner e le sfide salutari rivolte ai dipendenti e ai clienti delle aziende, ma i prossimi obiettivi riguardano una sezione premium e l’opportunità di consultare medici specialisti, sfruttando servizi di fisioterapia.

Attorno a Virtuoso si è creata una folta community,  persone a caccia di sfide e desiderosi di mettersi alla prova.

«Siamo molto attenti alle richieste dei nostri utenti e proprio sui loro feedback abbiamo sviluppato le oltre 170 release -84 su Android, 86 su iOS – che da maggio a ora ci hanno consentito di costruire una piattaforma quasi immune dai crash» aggiunge Severino.

Inoltre il successo di Virtuoso è dimostrato dal fatto che, secondo le statistiche, ogni utente porta sempre in media almeno un'altra persona a scaricare l'applicazione.  Inoltre la piattaforma non pesa sulla batteria perchè non utilizza il GPS.

Non solo Italia

L’obiettivo di Virtuoso è oltrepassare i confini nazionali, come dimostra il sito disponibile in italiano e inglese.

«L’internazionalizzazione è un nostro obiettivo primario, contiamo già su oltre 5.000 utilizzatori tra Stati Uniti, Inghilterra, Spagna, Portogallo e Brasile e alcune multinazionali ci hanno contattato per valutare eventuali collaborazioni in questi paesi».

Insomma, scarpe da corsa alla mano. Non solo ci fa bene ma ci conviene.

irene-caltabiano

 

di Irene Caltabiano

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi

Contattaci