Just Knock la piattaforma che da spazio alle idee e non al curriculum

Un nuovo modo di assumere?

Inviare idee al posto del curriculum attraverso una nuova ed innovativa piattaforma

just-know-founderPrima le tue idee e poi il tuo C.V.” è lo slogan della nuova piattaforma che si occupa di ricercare  personale utilizzando un metodo innovativo. “Evitiamo sbarramenti all’entrata basati su pregiudizi”. 

Ed in effetti il classico sistema di recruiting attraverso la valutazione di un curriculum vitae può costituire un limite per i candidati. Questo è uno strumento insufficiente che rischia di creare sbarramenti all’entrata basati su pregiudizi quali: voto di laurea, università di provenienza, età…A conti fatti si otterrà una visione limitata del candidato poiché questi parametri spesso non corrispondono all’effettivo apporto che una risorsa può dare.

Guardare prima l’idea del candidato, valutarla e solo successivamente scoprire la sua identità è un  sistema che realmente premia i più meritevoli ed è così che agisce Just Knock.

L’idea

Marianna Poletti just knockIl merito di aver creato questa startup spetta ad una donna, Marianna Poletti che, come tutti gli studenti che si affacciano al mondo del lavoro, ha sperimentato sulla propria pelle cosa vuol dire inviare un curriculum che non verrà mai letto o preso in considerazione dalle aziende. E’ così che ha pensato ad un sistema più meritocratico che dia spazio alle idee dei giovani talentuosi.

Attraverso un funzionamento semplice il candidato potrà rispondere ad una specifica posizione ricercata oppure,nel caso in cui non corrisponda alle proprie competenze, potrà inviare una propria e spontanea idea.  

Ad oggi

La startup, nata circa un anno e mezzo fa, vanta clienti come Bosch, Carrefour, Enel, Decathlon, Lindt, Leo Burnett e utenti provenienti dalle migliori università italiane. Queste aziende hanno deciso di rivolgersi a Just Knock perché hanno capito che in questo modo avrebbero ricevuto candidature da persone realmente motivate che sanno dove vogliono arrivare ed hanno capacità di problem solving.

La startup di Marianna Poletti (già presente in altri paesi) si pone come obiettivo di allargare ancora di più la cerchia di clienti e candidati divulgando questo nuovo “metodo” ad altri paesi esteri.

Simona
Human digital connector

 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi