Treno del foliage, la ferrovia lenta per riscoprire la bellezza della natura

Prendere un treno solo per riscoprire la bellezza della natura?

La parole chiave è lentezza per quest’itinerario alla riscoperta di un Piemonte sconosciuto ai più, immersi nei suggestivi e meravigliosi colori dell’autunno. Si chiama Treno del foliage e percorre il tratto storico della Centovalli-Vigezzina, inaugurata nel 1923 e da molti definita ferrovia panoramica più bella d’Italia. Binari che collegano Domodossola con Locarno, attraversando 83 ponti e 31 gallerie tra boschi e borghi caratteristici.

Paesaggi suggestivi e cime alte fino ai 2000 metri sul trenino blu che si muove nel silenzio della natura e tra le calde tonalità autunnali, in un'area ribattezzata Valle dei pittori. Se scegliete l’opzione Vigezzina No Limits è possibile fermarsi in una delle tante località nel percorso, passeggiare in mezzo ai boschi e raccogliere funghi e frutti di bosco. Oppure perché non usufruire dei ghiotti appuntamenti della stagione, come sagre a base di zucca o castagne, magari accompagnate da un buon bicchiere di Merlot?

Se invece preferite passeggiare in un centro urbano ci sono i due capolinea: Domodossola, con Piazza Mercato e i suoi musei e ristoranti tipici e Locarno, cittadina svizzera sul Lago maggiore. Il biglietto di A/R? Trentacinque euro. 

 State già sognando ad occhi aperti? 

 

 

di Irene Caltabiano

 
 

 

ISCRIVITI al canale YouTube

 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi