Ti muovi in bici o a piedi? Bella mossa!

Poveri pedoni e ciclisti.

bici-bologna1Non solo sono più attenti ad ambiente e aria pulita in città, ma spesso vengono apostrofati con frasi tipo «Chi te lo fa fare di perdere il doppio del tempo o rischiare la vita in mezzo alle macchine?»

Miei cari salutisti, da oggi verrete premiati con qualcosa di più concreto che qualche complimento. A Bologna, se ti sposti in maniera sostenibile, puoi vincere premi, sconti e buoni spesa.  La SRM- Reti e mobilità del capoluogo emiliano ha creato Bella mossa, piattaforma per rilanciare uno stile di vita più attivo e meno inquinante. Obiettivo? Coinvolgere almeno 10.000 cittadini a diminuire l'uso delle automobili.

Come funziona

Dall’1 aprile al 30 settembre, se effettui uno spostamento a piedi, in bici o autobus oppure utilizzi car sharing o bici-bologna-2car pooling, acquisisci punti mobilità. È sufficiente scaricare l’applicazione gratuita Better Points, iscriversi al programma Bella Mossa e, ogni volta che si utilizzano bici, mezzi pubblici o treni basta segnalarlo sull'app e sarà il Gps dello smartphone a verificare il percorso.

Al programma si può partecipare sia singolarmente che in team, magari registrandosi con un account aziendale. Una volta accumulato un certo numero di punti, i viaggi green si tramutano in buoni sconto da sfruttare nei negozi convenzionati. Alcuni nomi? Librerie Coop, Natura Sì, Conad, Decathlon insieme a tanti piccoli esercizi commerciali locali.  Inoltre, ogni mese, si può partecipare all’estrazione di premi importanti come biciclette elettriche, sconti viaggio e buoni spesa, tutti del valore di mille euro.

Obiettivo raggiunto

bici-bologna-3L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Tper, azienda di trasporti emiliana, Regione, Camera di commercio e Università di Bologna, includendo anche i comuni circostanti (Anzola dell’Emilia, Calderara di Reno, Castenaso, Granarolo dell’Emilia, Castel Maggiore, Casalecchio di Reno, San Lazzaro di Savena, Sasso Marconi, Zola Predosa e dell’Unione Reno-Galliera).

Insomma, come recita lo slogan "risuola le scarpe, inforca la bici, prendi il bus, sali in treno, condividi l'auto". La Rossa parte avvantaggiata, dal momento che l'utilizzo della bici è abitudine comune. Infatti i risultati sono stati strabilianti: in soli due giorni sono stati raggiunti i 10.000 download, precedentemente previsti nell'arco di sei mesi. Cifre che fanno sperare nell'ampliamento del progetto, che esce così dalla fase sperimentale. Chissà, forse il legame risparmio-attività fisica- aria più pulita potrebbe stimolare altre città a mettersi in sella o "camminare sulle proprie gambe". 

 

di Irene Caltabiano

 

 
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi