Ti amo tanto online. L’amore è anche tele-matia?

Cortese, cavalleresco o romantico? Nel presente l’amore è anche telematico

Amore_TelematicoSono infatti diversi i siti d’incontri che fanno il rendiconto, con buone percentuali di successo, gli incontri a esito felice (happy end). Adesso noi italiani stiamo investendo e spendendo 6,7 miliardi su uno di questi (Meetic) per consumare il vero amore. Insomma le vecchie agenzie matrimoniali si sono semplicemente riciclate in rete (chi si ricorda più della cara Marta Flavi?) e sembra che forum e chat diano modo, gratuito oltretutto, di conoscersi meglio online prima ancora di incontrarsi!

Conoscersi gratis o conoscersi a pagamento?

Poco importa perché in ogni caso, online, ti conoscevo già prima di incontrarti. Che romantico! So già tutto di te. Non perché sei prefigurazione dei miei desideri più profondi e anima a me predestinata, ma perché ho già potuto ‘visualizzarti’ nella tua totalità. Foto, video e status per me, ormai, indelebili che costruiscono la cronologia della tua anima.

 

Non ti do tutto di me, ti invio tutto di me

Lo storico della tua presenza è per me virale e tutto è tracciato e rintracciabile. Allora nulla è inaspettato né consumato dal tempo. Tutto è già qui, tu sei tutto qui. Sei il mio amore ‘immortalato’ nei selfie della nostra vita. Sono in linea con te (online) e tu con me. Siamo sulla stessa onda e frequenza.  Benevoli algoritmi ci hanno collegato stretti in un incastro perfetto, ci hanno suggerito interessi, gusti e amici comuni.

Ma chi sei davvero offline?

hackerPotresti non essere in riga con il tuo profilo. Potresti non corrispondere alle mie ricerche dell’anima gemella. Insomma sebbene il click dell’innamoramento possa scattare già in rete e avvilupparci insieme in questa tela amorosa, potrebbe darsi anche uno scarto tra il mio amore virtuale e quello reale.

La tradizionale ricerca dell’amore legata all’esperienza del a vis a vis non lascia margini alla possibile cancellazione di ogni traccia. Chiede incertezza e vuole una ricostruzione continua della figura dell’altro nella costante ricerca della sua presenza di volta in volta. La realtà implica fatica, ricostruzione dei percorsi fatti e raccolta delle fonti.

L’amor virtuoso

La relazione d’amore virtuale sembra essere più virtuosa proprio in virtù del grande potenziale d’immaginazione e fantasia che implica nel completare tutti gli aspetti che l’altro lascia vuoti o sospesi. Posso colmarti immaginandoti là dove, pur avendo tutti i tuoi script, non ti conosco.

Meetic 250 x 250
L’amor reale

La relazione d’amore reale è faticosa ma dovrebbe essere il naturale proseguimento della virtuale e non è escluso che il sogno non diventi realtà.  L’incontro con/nella realtà solo può decretare se le affinità elettroniche, diventano effettive e affettive. Ricordiamoci anche che ‘reale’ è tutto ciò che si riferisce al mio principe o alla mia principessa, come presenze regali che incontro nel modo, perché nel mondo abitano.

Per innamorarsi, come la si metta, si spende. Se è vero che trovare l’anima gemella si paga anche il prezzo per abbonarsi a una chat d’incontri, allora dovremmo dedurre che l’amore si compra. L’amore se in rete lo si acquista è nella realtà che lo si attua e si vive.

Sessione scaduta. Gli amori incompiuti

Amore_TelematicoEsistono amori che restano incompiuti anche nel mondo reale. Pure qui l’amore può non realizzarsi tutte quelle volte che si preferiscono alimentare le proprie fantasie, dare spazio ai meandri della mente o rimanere inchiodati alle paure e ai ricordi del passato. L’amore perde tutte queste volte. Quando non si copie in un lieto fine che testimonia la fatica e il coraggio di volere amare realmente me stesso e un altro nella verità, qualunque essa sia.

L’amore vince quando si svolge e compie il suo corso nella vita vera, quando condivide l’intimità senza indiscrezione, quando protegge e ringrazia le ferite e le esperienze che ti portano a rincontrare e riconoscerti nella tua anima gemella.

C’è un’anima a te predestinata, legata con un filo, che ti cerca (online oppure no). E c’è chi taglia questo filo prima del tempo, chi se lo perde, chi lo ha annodato troppo stretto, troppo corto. C’è un’anima che chiede di incontrare la tua, facciamo almeno, in modo che sia un incontro in tempo reale e nel mondo reale.

N. B. Prima di selezionare ricordasi che innamorarsi non è amare

di Laura Pugliese

 

 
 
 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi