Ti amo deficiente! L’amore può essere cretino e anche imbecille

Mamma voglio essere cretina!

Cominciamo col dire che se cretino/a non sei puoi imparare a esserlo a tuo vantaggio e piacimento. Anche il tuo l’amore può colorarsi di tinte idiotiche e diventare più semplice, meno impegnativo. Basta con questo razzismo verso l’amore imbecille! Ma chi l’ha detto che l’amore debba essere per forza complicato, sofferente e intelligente? Dove sta scritto che non posso amare un/una perfetto/a idiota? Fosse invece che stavolta mi conviene?

Chi è cretino?

Il termine, oggi usato come insulto, deriva da chrétien, propriamente ‘cristiano’ e in senso di commiserazione ‘poveraccio’. Insomma cretino e cristiano sono termini imparentati che definiscono questo ‘povero cristo’, che amo, come una persona qualsiasi, semplice e innocente per la sua stupidità e insensatezza. Che tenerezza! Devo solo capire se si tratta di stupidità momentanea o abituale.

Romanticismo? No. Cretinismo!

Il cretinismo è di per sé una deficienza mentale e fisica (speriamo non siano presenti entrambe!) permanente. Quindi cretinismo va anche bene, ma devo accertarmi che non sia congenito e irreversibile. Devo sapere se l’imbecille dei miei desideri ci fa, o c’è completamente. In caso di reversibilità, non spetta a me svegliare il cretin che dorme!

Amore stupido non è bello? Magari è utile

A un certo punto se sono una persona incline all’elaborazione mentale continua, dotata di orgiastica produzione di pensiero illimitata e fine a se stessa, persa nei meandri del sillogismo infinito delle mie fisime, amare il mio/a cretino/a mi fa pure bene e un po’ di sano egoismo ci vuole. Presumo, infatti, che le sue capacità sinaptiche siano totalmente azzerate o ridotte al minimo, e che lui/lei vaghi sul canale morto della sua inesistente attività celebrale (che crudeltà dico!). Spetta a me riempire, con amore sapiente, la sua mente dormiente dei miei migliori contenuti, soprattutto quelli più inutili. Scemaggini benefiche.

Amore idiota è bello e buono

Fatto questo step, puta caso volessi essere altruista e compassionevole, quest’amore disabile (e chiedo scusa ufficialmente a tutta la categoria) me lo permette. Mi rende abile ad accrescere la mia nobiltà e bontà d’animo. Mettiamo il caso che questi deficienti possano riaversi dalla loro temporanea imbecillità. Ecco il mio pronto aiuto salvifico e redentore, a restituire loro attimi di cognitiva speranza. Ma attenzione! Dosate bene l’intelligenza che intendete attribuire e passare ai poveretti, potreste rimanere delusi. Questi cretini potrebbero davvero riaversi! Sai che delusione.

‘Amore è essere cretini insieme’

Amare è crescere insieme certo, ma anche qui, ma chi l’ha detto? Quando invece è possibile essere cretini insieme e regredire allo stesso livello per raggiungersi! Fosse proprio questo, quell’amore che invece mi rende più intelligente e migliore perché mi fa mettere in discussione quella che credo essere la mia intelligenza. Voglio regredire insieme a te amore. O forse sei tu a essere messo/a meglio di me? Ma che dici? Ma non essere cretina! 

di Laura Pugliese

 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi