Storie in coda, mai più file noiose

Pokèmon Go, Whatsapp, Candy Crush?
 

Sostituiteli con un buon racconto. Storie in coda è la nuova app di Follie Letterarie, casa editrice di San Marino, che da sempre si occupa di scrittori emergenti.

Secondo il motto “ Se non puoi sconfiggere il nemico, alleati con lui”, l’app (sull’onda lunga del distributore automatico di racconti alle fermate dei mezzi pubblici di Grenoble)  regala racconti. Di vario genere e lunghezza, queste piccole perle letterarie renderanno attese e tempi morti più interessanti.

Si può scegliere fra horror, noir, storie d’amore e surreali. Le storie sono raccolte in due sezioni: Racconti in piedi e Racconti in Relax. Nella prima i testi non superano le 700 parole e possono essere letti rapidamente. Se invece la vostra attesa è più lunga c’è la seconda opzione,da assaporare comodamente quando l’attesa è più lunga.

Per ogni racconto, la pagina dedicata all’autore, con foto e biografia. Gli scrittori, selezionati dalla casa editrice, vengono da tutta Italia, hanno curriculum variegati. Alcuni sono esordienti e altri noma nessun autore famoso è in repertorio, al momento.  All’interno dell’app si possono scorrere anche i post del Blog Follie Letterarie e le pagine social della casa editrice.  L’app è scaricabile gratuitamente su Android e IOS. Quando si avrà un’idea più chiara della risposta del pubblico, si cercheranno sistemi di monetizzazione.

La casa editrice Follie Letterarie abbaccia l’idea di sfruttare il digitale, senza demonizzarlo.«Lo smartphone non è un nemico, tutto dipende dall’utilizzo che ne facciamo. Basta trovare il modo per metterlo al servizio della letteratura».

 

di IRENE CALTABIANO

 

Ti è piaciuto quest'articolo? Leggi anche:

-Iscriviti al canale YouTube-
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi