StayUncle, la startup indiana che "dá stanze, non giudizi" alle coppie non sposate

«Immorale, prodotto infame della cultura occidentale, stupro».

Così un giudice di Nuova Delhi ha definito il sesso prematrimoniale. Il magistrato si era trovato a condannare un uomo che aveva avuto rapporti extraconiugali. L'imputato aveva "abusato" della ragazza, promettendole successivamente il matrimonio. Cerimonia che non è mai avvenuta.

In India, avere rapporti prima di sposarsi è ancora considerato un tabù. Il disagio si esprime su più livelli; per esempio, non poter prenotare una stanza d'albergo senza un certificato di matrimonio. Le startup, che ultimamente sono specchio di tempi e società più della politica, sono venute incontro ai giovani che hanno semplicemente bisogno di un po di intimità. Si chiama StayUncle e offre un servizio del tutto simile ad una prenotazione alberghiera; nella lista però, solo hotel a cui non importa se le coppie di visitatori sono marito e moglie.

Nonostante la Corte suprema si sia formalmente dichiarata favorevole ai rapporti pre-matrimoniali, le barriere culturali sono ancora molto presenti. Anche se non si commette alcun reato, le coppie che trascorrono ore insieme da non sposati urtano la sensibilità collettiva. E non avviene solo per gli autoctoni. Anche i turisti, per evitare problemi, vengono indirizzati verso strutture multinazionali.

Così Blaze, Nand e Sanchit hanno dato vita a quest'idea semplice ma rivoluzionaria. La prenotazione della stanza è possibile in due fasce orarie, 10-19 a.m, 21-8 p.m. Basta inserire la città prescelta e vengono automaticamente selezionate le strutture disponibili. Sul sito anche un'area commenti in cui chi ha soggiornato negli alberghi può condividere esperienze positive o negative.

«Siate fieri. Siate coraggiosi quando vi mostate alla receprtion di uno StayUncle Hotel. Non state facendo nulla di sbagliato. Tenete la testa alta perchè meritate tutto il rispetto di questo mondo. Aiutate l'amore a sopravvivere e crescere. Siete la personificazione dell'amore stesso» queste le commeventi parole di Sanchit. D'altronde, il messaggio che appare all'apertura del sito è evocativo: «Le coppie hanno bisogno di una stanza, non di un giudizio».

di   IRENE CALTABIANO

 

-Iscriviti al canale YouTube-

 
 

 

 

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi