Settimana di lavoro ridotta? Migliora la vita di tutti. Anche del Pianeta

Andare in ufficio solo quattro giorni a settimana.

ufficioIn Gran Bretagna ci stanno pensando già da un po’. Se in Paesi come Danimarca o Olanda le ore di lavoro sono state ridotte a sei, in Inghilterra si ritiene che una settimana lavorativa che termini il giovedì non solo aumenterebbe la produttività ma sarebbe un toccasana anche per l’ambiente.

Lo studio

ufficio-2

La proposta arriva da John Aston, esperto di salute pubblica, e dall’Autonomy Institute, gruppo di esperti indipendente focalizzato su migliore gestione del lavoro e benefici sociali.

Con i tempi che corrono ci si deve ritenere fortunati anche solo ad esercitare una professione. Ma il problema si manifesta quando si passano troppe ore alla scrivania a discapito della produttività.

 

Chi lavora eccessivamente risulta essere più soggetto a depressione, ansia e sviluppo di numerose patologie, dal momento che, tendenzialmente, assume più caffeina o bevande alcoliche .

Inoltre, se ci sono inglesi che lavorano troppo, ce ne sono altrettanti, circa tre milioni di lavoratori, che risultano sottoccupati.

I benefici

famigliaChe fare dunque? Qualche tempo fa Owen Jones, sulle pagine del Guardian, sosteneva il bisogno di un riordino complessivo della società passando da una migliore distribuzione del lavoro.

Quattro giorni, sei ore complessive, divise in maniera adeguata tra più persone. Ciò consentirebbe di aumentare la produttività, avere più tempo per la famiglia e migliorare persino la gestione dei compiti domestici, che sulle donne, in media, pesano ancora per un buon 60%. Senza contare le ore disponibili da dedicare a hobbies, riposo e relax.

Gli studi sarebbero stati confermati da un recente esperimento effettuato in una casa di cura per anziani svedese, dove i dipendenti, con sei ore di lavoro per quattro giorni a settimana, risultavano più attivi, prendendo anche meno giorni di malattia. 

Un toccasana anche per il clima

naturaLa News Economics foundation, gruppo di esperti di analisi economica e sociale, ha inoltre rilevato che i Paesi con settimane lavorative più brevi risultano avere una minore impronta di carbonio, ovvero impatto ambientale ridotto. Peraltro pare che le economie degli Stati dove complessivamente si lavora meno ore sono più forti della nostra.

Conclusioni?

Riducendo le ore passate in ufficio ci sarebbero molti aspetti positivi. Dipendenti più sereni, più tempo per famiglia e amici, maggiore uguaglianza di genere, meno inquinamento, un'economia più forte. Cosa stiamo aspettando?

irene-caltabiano

 

di Irene Caltabiano

 

 

 

 
 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi