Se sbagliare emoticon diventa un caos

Faccina con gli occhi a cuore, occhiolino, espressione perplessa.
Queste le emoticon il cui significato è universalmente riconosciuto. Se ci si inoltra nelle sfumature, la situazione si complica. Le espressioni allusive che ormai fanno parte a pieno titolo della comunicazione quotidiana, non sembrano poi così universalmente decodificabili.  
 
 
Prendete la faccina che ride a 32 denti. Unicode, consorzio internazionale che tutela l’interoperabilità di testi fra lingue e piattaforme informatiche diverse, l’ha etichettata come carattere 1F601. Ma quel sorrisetto sembra dire cose diverse a seconda del sistema operativo utilizzato. La resa estetica cambia da Apple a Google, da Microsoft a Lg, persino da versione a versione di uno stesso telefono. Se le emoticon nascono per facilitare la comunicazione, l’obiettivo non si può dire raggiunto. 
 
Dubbi e incomprensioni anche sull’emoticon che lacrima dal ridere, quella  che piange a dirotto , la faccetta sonnolenta e lo smile con la lingua che fa capolino da un angolo della bocca. Insomma, queste emoticon in particolare, causano corto circuiti semantici. Con conseguenti equivoci e misunderstanding
 
Molte faccine assumono chiaramente un significato diverso a seconda della conversazione. Tuttavia Unicode ha deciso di fare uno studio ad hoc tramite sondaggio online, chiedendo agli utenti l’interpretazione dei caratteri più utilizzati. Le domande erano “Cosa significa per te quest’emoji” e “quanto la ritieni positiva”. Risultato? Solo il 4,5% dei simboli esaminati aveva un significato condiviso. Nel 25% invece c’era parecchia confusione riguardo la reale emozione espressa e se un emoticon fosse neutra, positiva o negativa. E questo su utenti di una stessa piattaforma. Da Apple a Samsung il tasso di equivoco risultava ancora più alto. 
 
Confusione comunicativa ovunque insomma. Sia tra cellulari con lo stesso sistema operativo che, ancora peggio, tra cellulari di piattaforme diverse. Soluzione? Unificare il design. O che ne pensate, a scanso di equivoci, di una bella telefonata o una chiaccherata di fronte a un caffè? 
 
 
Ti è piaciuto quest'articolo? Potresti leggere anche:
 
Iscriviti al canale YouTube >>>
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi