Se i maiali provano empatia

Sarebbe più semplice pensare che gli animali non provino emozioni.
Che vengano stipati negli allevamenti industriali come oggetti in un magazzino. Tanto per loro è lo stesso. Purtroppo non è così. Essere abituati a vedere la carne nella sua forma “raffinata” e impacchetata aiuta a scacciare il pensiero che quelle costolette una volta erano un essere vivente.   I maiali, ad esempio. Non sono affatto stupidi né sporchi; hanno memoria a lungo termine, comunicano, entrano in empatia con gli altri. Alcune ricerche sostengono che persino il DNA sarebbe simile  a quello dell’uomo. E questa potrebbe essere la spiegazione a questa foto. 
Come gli umani, i suini nei momenti di difficoltà cercano la vicinanza dei propri simili.  E avvertono, grazie all’istinto, che starà per accadere qualcosa di brutto.  Perciò  anche un fugace momento di felicità può rappresentare una consolazione. 
Sarebbe quantomeno necessario cominciare a riflettere sul fatto che, anche se non parliamo la stessa lingua, anche loro potrebbero desiderare di vivere. Immaginate  se un giorno  qualche specie aliena devidesse che la carne umana è una prelibata leccornia…
Sarebbe più semplice credere che gli animali non provino emozioni.
 

Che vengano stipati negli allevamenti industriali come oggetti in magazzino. Tanto per loro è lo stesso. Purtroppo non è così. Essere abituati a vedere la carne nella sua forma “raffinata” e impacchettata aiuta a non pensare che quelle costolette una volta erano esseri viventi.  I maiali, ad esempio. Non sono affatto stupidi né sporchi; hanno memoria a lungo termine, comunicano, provano empatia. Alcune ricerche sostengono che persino il DNA sarebbe simile  a quello dell’uomo. Potrebbe essere una spiegazione a questa foto.

Come gli umani, nei momenti di difficoltà, gli animali cercano la vicinanza dei propri simili.  E avvertono, grazie all’istinto, che sta per accadere qualcosa di brutto.  Perciò, anche un fugace momento di condivisione può rappresentare una consolazione.

Dovremmo cominciare a riflettere sul fatto che, anche se non parliamo la stessa lingua, anche loro potrebbero desiderare di vivere? Immaginate  se un giorno  qualche specie aliena decidesse che la carne umana è una prelibata leccornia…

<Margherita Hack sugli allevamenti intensivi-GUARDA IL VIDEO>

 

di IRENE CALTABIANO

 

Ti è piaciuto quest'articolo? Leggi anche:

<Iscriviti al canale YouTube>

 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi