Se c'è stato un 25 Aprile è grazie agli alleati e non ai partigiani!

Ieri era il 25 Aprile. 

Tutti erano in festa. Io ero di passaggio per Anzio. Mi sono fermato ad un cimitero monumentale Inglese con 2.900 tombe e, non conoscendone la storia, come molti ho pensato che era giusto ri-raccontarla.

Un giusto riconoscimento agli Inglesi e agli Americani ed il loro senso di libertà.

La guerra in Italia 1943-1945
L’invasione alleata dell’Italia il 3 settembre 1943 coincise con la firma di un armistizio con l’Italia stessa che successivamente cambiò strategia inziando a combattere i Tedeschi a fianco degli Inglesi e Americani.
La campagna fu quindi combattuta fra le truppe tedesche d’occupazione in Italia, ancora sostenute da un numero esiguo di unità italiane, ed il 15° Gruppo di Armate alleate che comprendeva inizialmente l’Ottava Armata (Inglesi), la Quinta Armata (Americani), e da alcuni nascenti reparti italiani (partigiani) che lottavano per la liberazione del paese.  
 
Solo dopo 3 mesi le truppe alleate furono aiutate, sempre di più man mano che la campagna avanzava, dal movimento partigiano dietro le linee tedesche.
 
John Lucas
Fu il comandante statunitense che il 22 Gennaio 1944 alle 00:04  fu impegnato durante lo sbarco di Anzio.
Britannici e Americani diedero inzio al D-Day. Proprio dalle spiagge a sud di Roma.
La guerra contro i Tedeschi fu impegnativa e per risalire verso il nord Italia e liberarla tutta dai nazisti, si arrivò fino al 25 Aprile 1944 con la liberazione.
Causò 48.000 morti. 
 
Il 25 Aprile 
Il 25, solo dopo che gli Americani ed Inglesi attraversarono il Po, vi furono insurrezioni popolari nelle città d’Italia settentrionale ed i partigiani presero il controllo delle guarnigioni tedesche. 
 
Il successo finale alleato in questa assurda guerra fu così completo che deve essere motivo di riflessione.
Nulla sarebbe stato possibile se le Forze Alleate non avessero così duramente lottato per la nostra liberazione.
 
42.000 marinai, soldati ed aviatori delle forze del Commonwealth morirono nella liberazione dallo sbarco di Anzio fino al 25 Aprile.
Di essi 38.000 sono sepolti nei 37 cimiteri di guerra del Commonwealth e 1.500, i cui resti sono stati cremati, sono commemorati nei cimiteri monumentali come quello di Anzio.
 
Giusto per ricordare...
 
 
 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi