Realizzarsi in Italia? Si può diventando un’artigiano 2.0

Un esempio? Maison-shabby-chic.com  un tutorial di cucito sartoriale

Maison-shabby-chicEsiste una strada alternativa alla fuga dall’Italia, vista oramai come l’unica possibilità di realizzazione dei giovani italiani. Si può essere felici, con un mestiere appagante, senza andar via dall’Italia e senza dover passare da un lavoro all’altro

Questa strada è l’artigianato made in Italy da sempre apprezzato anche all’estero. Noi italiani siamo maestri di quest’arte ed è attraverso questa che i giovani possono realizzarsi creando delle piccole startup che si adeguano ai tempi attuali proponendo una versione 2.0 delle loro creazioni

Un esempio? Maison-shabby-chic.com un blog creato da una ragazza di Vicenza che fa la sarta e che ha deciso di mettere in rete le sue creazioni, frutto di un”intramontabile passione” che ha da quando era piccola, e di insegnare a cucire.

 

Si chiama Sara Poiese è una fashion blogger e imprenditrice e questa è la sua storia 

Sara_Poiese Da bambina cuciva i vestitini delle Barbie con gli scarti dei tessuti che utilizzava sua madre. Poi ha iniziato a creare abiti per se stessa, per le amiche, finché ha lasciato il lavoro e ha deciso di rischiare. 

Negli anni ha coltivato questa passione frequentando corsi di aggiornamento e perfezionamento, confrontandosi e sperimentando vecchie e nuove tecniche con istituti di moda, sarte e modelliste di comprovata esperienza.

Ora ha una sartoria dove realizza abiti su misura e organizza corsi di cucito. Ha poi deciso di diventare un’artigiana 2.0 pubblicando sul suo blog un tutorial di cucito sartoriale, che insegna a cucire un cuscino ricamato piuttosto che un cappottino o una tovaglia: “ A ogni lezione è associato un cartamodello in 5 taglie, che si può ordinare online per realizzare il prodotto. Così una lettrice segue il tutorial e se le piace può provare da sola”.

Oggi le creazioni di Sara sono molto richieste anche in Russia,a Londra e negli USA dove non esclude di aprire una sartoria.

 

Simona

 

 
 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi