Quell'orso non è un peluche

Sembra un vecchio vestito di Carnevale, buttato per terra con disattenzione.

Eppure una volta quella pelliccia si muoveva, era uno dei pochi re dei ghiacci rimasti. Gli orsi polari stanno morendo di fame, entro il 2050 potrebbero estinguersi. Cause? I cambiamenti climatici, il ghiaccio che sta scomparendo, alterando completamente gli equilibri biologici.

Un ecosistema compromesso vuol dire meno cibo. Gli orsi non riescono ad accumulare abbastanza grasso per sfamare sé stessi e i loro piccoli. Sono così costretti a spostarsi, mangiare delfini, avvicinarsi sempre più agli uomini e ai loro rifiuti, ingerendo plastica che li uccide lentamente.Le preoccupanti condizioni metereologiche nell'Artico inoltre favoriscono l'accumulo di sostanze tossiche, che abbassano tremendamente la presenza di vitamine e anticorpi nell'organismo di questi bellissimi animali.

Il Wwf si sta muovendo per porre fine a questa crudeltà tramite il progetto "Adotta un orso polare" e Greenpeace da mesi cerca di sensibilizzare la popolazione mondiale con la petizione Save the artic.

Potrebbe sembrare una bufala, ma non lo è. Le foto, scattate da Ashley Cooper, fotografo ambientale, danno un profondo senso di tristezza e rabbia. Cosa stiamo diventando? Chi siamo noi per far questo?

 

di IRENE CALTABIANO

 

Ti è piaciuto quest'articolo? Leggi anche:

-Iscriviti al canale YouTube-

 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi