Quella tassa rosa che lascia noi donne al verde

Rasoi rosa, penne rosa…tasse rosa.

borsa-donnaNon nascondiamoci dietro un dito. Già le donne vengono tendenzialmente pagate meno degli uomini. Ma spendono di più, per tutta una serie di beni e servizi (che siano o meno quotidiani), che non sono vitali ma pesano sui conti di fine mese. 

C’è qualcosa che non torna. Stipendio inferiore ma spese al quadrato. E non si parla sempre di frivolezze.

Le rare volte che ho provato ad affrontare l’argomento rimaneva sempre in quel limbo tra il serio e il faceto. Invece ho scoperto che la questione è parecchio dibattuta, soprattutto in America e nel Regno Unito.  Le nostre colleghe statunitensi e britanniche sono addirittura scese in piazza a protestare, causa sovrapprezzo di pressocchè tutti i prodotti femminili rispetto a quelli maschili.

Fateci caso. Già il semplice fatto che sulla confezione campeggino farfalline o cuoricini, il prezzo raddoppia.  Su questo fronte ok,  compriamo le lamette per uomo e passa la paura.  Ma stesso discorso vale per il parrucchiere.  Darci un taglio costa ai maschietti circa dodici euro. Anche per le donne?I coiffeur spesso non se la sentono di rompere il sacro binomio taglio-piega. E inoltre, mentre cerchi di rilassarti, verrai nemmeno troppo sottilmente bombardato da proposte di prodotti miracolosi quali siero lisciante, gocce di luce, alabarde spaziali anti-crespo.

rasoi

Ci vogliamo poi addentrare nel magico mondo dei centri estetici? Tutti quei trattamenti che il popolo finge di considerare facoltativi. Tuttavia, al primo accenno di pelo o sopracciglio alla Elio e le Storie Tese si urla alla scimmia scappata dallo zoo.  Va bene anche questo. Si possono ancora ridurre all’osso le spese scegliendo di abbracciare lo stile nature, con comoda vestaglia di pelo umano di inverno e costume integrale in eco-pelliccia d’estate. Il make up? L’uomo preferisce la donna acqua e sapone ( Peccato che quando abbandoni matita e mascara ti scambia per Casper-femmina.)

assorbentiMa ecco che si arriva a Colui Che Non Deve Essere Nominato, il duo più temuto dal genere maschile: Ciclo e Assorbente. Sapevate che secondo la legge italiana i tamponi sono tassati con IVA al 22%, perché considerati beni di lusso? Quindi attenzione perchè i ladri potrebbero adocchiare la vostra scorta di Lines Idea.

 I rasoi da barba da uomo invece rientrano nella agevolazioni aliquota sull’IVA come beni di prima necessità. Dunque per noi potrebbe essere una ragionevole opzione rintanarci nel nostro letto di morte e sangue per tre giorni mentre gli uomini no, hanno proprio bisogno di tornare sbarbatelli. Peraltro, con tutti gli hipster dalle barbe chilometriche che si vedono in giro, la Gillette non sarà seriamente in crisi?

Non è voler cercare il pelo nell’uovo, ma un dato di fatto.  Forse, considerata tutta questa serie di fattori, farsi offrire la cena non sembra più una scelta tanto scorretta. 

 

di Irene Caltabiano

 

 

 

 

 

 
 

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi