Quali sono i principali business angels italiani ed europei?

7 miliardi di euro

board

Riuscite a visualizzare anche solo il numero di zeri che compongono questa cifra? Presumibilmente avrete bisogno di almenouna manciata di secondi, per trovare la risposta. Questo illustra con buona approssimazione quale mole di denaro hanno movimentato i business angels europei nel 2016.

La cifra, che corrisponde a 40mila operazioni effettuate, segna un incremento del 10% circa rispetto al volume di investimenti effettuati nell’anno precedente. Gli investitori informali costituiscono una realtà ormai consolidata, nel settore delle startup; si stima che la loro community comprenda 300mila soggetti raggruppati in circa 450 organizzazioni.

Quali settori attraggono maggiormente i business angels?

In base a un’analisi condotta da Eban (European Business Angels Network) il comparto verso cui si orientano più frequentemente è quello tecnologico. Si parla infatti del 40% degli investimenti, sostanzialmente concentrati in aree quali quella della tecnofinanza, del medicale e della biotecnologia, che si fonda sull’impiego di organismi viventi per creare quantità commerciabili di prodotti utili all’uomo.  

L’ICT (Information Communication Technology) catalizza il 35% delle risorse, mentre l’healthcare (assistenza sanitaria e produzione di farmaci) mette insieme poco più del 10%.

Gli investitori informali da tenere d’occhio secondo Eu Startup

Jesper BuchSu tutti svetta il danese Jesper Buch che, nel 2000, in una piccola città nel nord Europa, ha fondato quello che sarebbe diventato il gruppo Just Eat, leader mondiale nel settore della consegna a domicilio del cibo. Il dinamismo (fisico e soprattutto mentale) è la cifra peculiare del suo percorso, umano e professionale.

Nel 2008 Jesper Buch si trasferisce in Spagna e avvia gli investimenti in nuove startup; un anno dopo è co-fondatore di Minto Group, leader globale nel comparto della moda. Nel 2011 affronta il Cammino di Santiago per sancire anche simbolicamente la chiusura di un ciclo della sua esistenza e l’inizio di una nuova stagione; l’anno seguente pubblica il libro che ripercorre dieci anni di attività. A partire dal 2004 ha ottenuto svariate nomination e premi nella categoria e-commerce.

Christian VollmannChristian Vollmann è la principale figura tedesca nell’ambito dell’angel investing. Coinvolto in circa 80 società (Trivago, AdScale, Moneybookers, Researchgate), è stato scelto dal Ministero dell’Economia e dell’Imprenditoria come consulente per il comparto delle startup.

Dopo aver fondato nel 2003 la piattaforma di incontri iLove, Christian Vollmann ha dato vita a MyVideo ed eDarling; attualmente è impegnato con Nebenan, il principale network tedesco che connette persone vicine.

Lo svedese Niklas Zennstrom si è invece distinto per la fondazione di società quali Skype e Kazaa. A oggi, tramite il venture capital Atomico, ha investito in più di 50 progetti dislocati in quattro continenti. Tra questi, Supercell, Rovio e Jawbone.

Niklas Zennstrom ha ricevuto una decorazione dal re di Svezia ed è impegnato nella lotta al cambiamento climatico attraverso una fondazione ad hoc ideata con la moglie.

Il francese Xavier Niel è legato a Station F., il principale incubatore di startup su scala mondiale e, per mezzo del fondo Kima Ventures ha investito, dal 2012 oggi, in circa 400 startup disseminate in più di 20 Paesi.

Paola BonomoPaola Bonomo ha invece ottenuto nei mesi scorsi una doppia consacrazione, essendo stata eletta Business Angel Italiana dal Club degli investitori di Torino e Business Angel Donna in Europa.

La 48enne annovera nel suo curriculum collaborazioni quali quella con McKinsey, eBay Vodafone e Facebook nel ruolo di manager.

Il riconoscimento assegnato dal Club degli Investitori è legato alla sua esperienza in AdEspresso, società fondata nel 2012 che affianca piccole e media aziende desiderose di impiegare in modo efficace le limitate risorse disponibili per attività social. 

 

 
 
 
 

 
 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi