Perchè scegliere frutta e verdura di stagione?

Frutta di stagione

Da sempre i frutti della natura hanno accompagnato la nostra dieta. 

sgranocchiare-melaSin dai tempi dell’ uomo-raccoglitore, che non aveva i mezzi per coltivare (nè sapeva ancora farlo, in quanto l’uomo-coltivatore è stato un passaggio fondamentale nel processo evolutivo) sono stati questi gli alimenti principali.

Solo in seguito l'uomo ha cominciato a cacciare e infine a darsi  all’agricoltura. Ma anche in questa fase, l’uomo non rinunciò al gusto di un buon frutto o allo sgranocchiare di un ortaggio.

Oggi, al contrario dei nostri antenati, abbiamo la fortuna di avere a nostra disposizione tutto ciò che desideriamo, in termini alimentari. Questo significa anche andare contro le regole della natura, e quindi poter gustare ad esempio fragole a gennaio o pomodori tutto l’anno. Ma è davvero una fortuna?

No, da più punti di vista. Daò punto di vista salutistico-dietetico è uno svantaggio.

Perché bisogna consumare frutta di stagione?

Perché la natura, al contrario della “mano” dell’uomo, non va mai contro l’interesse dei suoi “figli”. E quindi tutto quello di cui abbiamo bisogno, in quel preciso momento dell’anno, ecco che viene offerto dall’ambiente circostante, senza influenze esterne. Di seguito qualche esempio.

Il freddo e l'inverno

freddo-invernoIl nostro corpo durante l’inverno è molto sensibile ai cambiamenti climatici. Le temperature tendono ad abbassarsi e il nostro organismo è più soggetto a malanni di stagione e a contrarre influenza e raffreddore.

Cosa sarebbe ideale? Che il nostro sistema immunitario si attivi per proteggerci. Ecco che i prodotti naturali altro non fanno che fornirci vitamine e sali minerali, necessari a svolgere questa funzione.

 Esempio che tutti conosciamo è la presenza di vitamina C in molta frutta e verdura.

Leggi anche: Arancia, non solo aiuto contro l'influenza

E in estate?

albicoccheL’esatto opposto si verifica in estate. Le temperature si alzano e noi tendiamo a “spogliarci”, scoprendo, ed esponendo, la nostra pelle al sole. In questo caso la protezione più importante deve essere quella dai raggi UV. E quindi, sì a frutti ricchi in molecole come antociani e flavonoidi, contenuti in albicocche e pomodori, oltretutto ricchissimi in acqua.

Il mio consiglio?

Acquistare prodotti di stagione e scegliere il piccolo fruttivendolo sotto casa, che ha magari poca scelta rispetto al grande ipermercato, ma offrirà frutta e verdura locale e stagionale.

Argomenti forse banali, ma che ci fanno capire come il rispetto per l’ambiente e per la stagionalità è davvero importante e necessario. 

E ricordate che da oggi la salute viaggia dal web alla vostra tavola!

marina-putzolu

 

di Marina Putzolu

 

 
 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi