Perchè essere puntuale ti rende una persona migliore (nonostante tutto)

La vita di un puntuale è un inferno di solitudini immeritate.(S. Benni)

orologio-cuoreDopo aver aperto il pezzo con la frase sulla puntualità più inflazionata della storia della letteratura italiana, mi sono tolta il pensiero e possiamo dare un piglio serio all’articolo. C’era un tempo in cui la puntualità veniva considerata una qualità importante. Oggi causa sciorinamento di filosofie-zen-Occidente-terra di-matti-sempre-attaccati all’orologio l’essere in orario è diventata una deviazione di ansiosi e rompiballe. Miei cari puntuali, questo post è per voi. Sappiate che buona parte delle persone che siete oggi lo dovete alla vostra relazione d’amore con l’orologio

Chi più del puntuale può comprendere il peso della solitudine? La situazione tipo: 27 sveglie e riesce comunque a battere sul tempo il canto del gallo, facendo colazione e vestendosi nel tempo in cui una persona normale apre gli occhi e realizza di essere al mondo. Se ha un appuntamento alle 10, comincia a entrare in iperventilazione alle 8.45. Il suo nemico numero uno si chiama Trenitalia. Si sveglia sudato quando sogna la voce dell’altoparlante che annuncia 160 minuti di ritardo sulla tratta Milano-Siracusa.

Il puntuale è consapevole della sua essenza, del suo rappresentare l'eccezione in un mondo fatto di donne che starnutiscono bianconigliomentre si mettono il mascara, aggiungendo un' ulteriore mezz’ora al ritardo accumulato per cancellare l’aspetto da panda. Di amici che mandano messaggi vocali dicendo «Sto arrivando, sono per strada» e di sottofondo l'inconfondibile rumore dello scarico del water. Di gente che regola ancora le sue giornate stimando il mezzogiorno quando il sole colpisce il cuscino del divano.

Quindi previdente, pazienta, dando gli appuntamenti sempre un’ora prima del previsto (aspettando comunque mezz’ora). I puntuali hanno generalmente una cultura generale più ampia e sono grandi esperti di attualità. La loro homepage è fissa su Repubblica.it e, nelle lunghe ore di attesa, leggono tutto lo scibile esistente. Quando arriva l’amico in questione, conoscono già in dettaglio la dinamica dell’affondamento del Titanic più la lista intera dell’equipaggio. Oppure sono diventati campioni mondiali di Candy Crush Saga. La controindicazione è avere la batteria del cellulare sempre scarica e sognare il letto quando la serata, per gli altri, è appena iniziata.

Molti di loro sono convinti che se fossero tutti puntuali l’alcolismo non esisterebbe. Molti dipendenti da cocktails infatti erano persone puntuali che si sono avvicinate ai piaceri bacchici perché erano le prime ad arrivare alle serate. Ancora prima del barista, lasciando campo libero alla mescolanza di alcolici gradazione 40.

Cosa odia un puntuale

divanoOltre a Trenitalia, le giustificazioni dei ritardatari. Un puntuale potrebbe scrivere un libro sulle scuse che gli sono state dette. Così tante che si possono suddividere in categorie di individui.

Il colpevole: Si scusa fino a quando il suo scusarsi non diventa più irritante del ritardo stesso.

Il bugiardo: «Un alieno si era impossessato del mio cellulare e sul messaggio l’appuntamento risultava alle 18, non alle 17»

L’imbranato: «È esploso il frigo proprio mentre ero sulla porta!»

Il vendicatore: «Ti ricordo che anche tu una volta nel lontano ‘85 hai fatto tre minuti di ritardo».

Il bastardo «Se sai che non sono puntuale , arriva in ritardo pure tu la prossima volta» oppure «Le persone importanti si fanno aspettare». Anche gli stronzi.

Il (falso) gentile: grazie di avermi aspettato tutto questo tempo, che carino (mentre sulle scarpe sono già spuntati muschi e licheni).

I puntuali sono perciò destinati a vagare in questo girone, condannati a gastriti ed ulcere provocate dai ritardi altrui. Poco male: almeno gli amici, regalandovi un orologio, vanno sempre sul sicuro. E, sotto sotto, vi ammirano. 

 

di Irene Caltabiano

 
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi