Parco dei cinque sensi: la vita a piedi scalzi

Protagonisti? I nostri sensi

Chi ricorda la meravigliosa emozione che provavamo da bambini nel percorrere il mondo a piedi nudi? La curiosità di scoprire l’universo attraverso tatto, gusto, udito e vista? C’è un posto in cui possiamo ritrovare il piacere di un' esperienza simile: il Parco dei cinque sensi.

Due sedi, una a Vitorchiano ( VT), nel cuore della natura laziale, e l’altra a Messina, immersi nella macchia mediterranea dell’azienda biologica Villarè. Gli Artigiani dei sensi rispolverano antichi giochi e attività ricreative per instaurare un dialogo tra i più piccoli, gli adulti e il verde che li circonda, dalle dieci del mattino fino al tramonto.

Un percorso attarverso vasche a terra asciutte e bagnate, sentieri sensorali da annusare, toccare e calpestare; Casette segrete dove riconoscere le erbe al tatto. E poi la fattoria delle carezze, in cui conoscere gli animali da vicino, il parco avventura sospeso tra gli alberi, il bio -lago per osservare a distanza ravvicinata i rapaci. L’iter si conclude sempre con il divertente pane al bastone: gli ospiti verrano riforniti di tutti gli ingredienti per l’impasto che poi cuoceranno sul fuoco grazie ai legnetti.

Esercizi tra i boschi

Un chicca? Per chi vuole praticare yoga o attività fisica può usufruire di una palestra 100% naturale. Ci si allena semplicemente con l’aiuto degli alberi e di ciò che il bosco offre. Nessuna gara, ma ciascuno con le proprie possibilità per vincere sfide personali, seguiti da personal trainer ad hoc. Se l’obiettivo invece è il totale relax ci sono la bio piscina e le aree atrezzate o, per chi preferisce una giornata all’insegna della cultura, il team organizza visite nei dintorni.

Non mancano anche aree ristoranti, con prodotti rigorosamente bio, e luoghi in cui stare insieme per un piacevole picnic. Volete dormire immersi nella natura? Potrete provare l’interessante esperienza di riposare nelle tree tent, tende sospese tra gli alberi

Il beneficio del “piede libero”

Oltre che essere un’usanza che ci accompagna fin da bambini, camminare o correre a piedi nudi regala una serie di benefici all’organismo. Previene alcune patologie , rinforza la struttura muscolo-scheletrica e quella delle caviglie. Il movimento dei piedi attiva inoltre la circolazione del sangue verso il cuore. Allo stesso tempo è un percorso efficace contro i raffreddori, dal momento che gli stimoli che riceviamo dal freddo moderato accrescono le difese immunitarie.

Lorella Caporossi ed Enrica Muretti, ideatrici del progetto, dichiarano che l’ispirazione è arrivata dai grandi parchi sensoriali dei Paesi scandinavi. «Abbiamo voluto dedicare ogni singola attività pensando ai grandi parchi tematici a piedi scalzi tanto amati in tutto il nord Europa, mettendo al centro dei nostri pensieri la famiglia e i bambini, i gruppi di amici e chi vuole riappropriarsi di se stesso. Vogliamo esaltare il piacere di stare insieme, donare emozioni e sensazioni da portare via con sé e farne un tesoro di esperienze da non dimenticare».

Un richiamo alla terra difficile da ignorare, un piacevole staccare la spina dai ritmi frenetici per ritovare il bambino che è in noi.

di Irene Caltabiano

 
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi