Occhio alle piante! 5 metodi per innaffiarle quando si è in vacanza

Tutto pronto per partire, stiamo chiudendo la porta di casa ma…ci stavamo dimenticando le piante!
Come fare affinchè il nostro orticello coltivato con tanto amore non appassisca? I metodi sono tanti e diversi, a seconda di quanto tempo si pensa di star fuori casa. 
Prima regola? Lasciare recipienti di acqua vicino ai vasi. L’acqua evaporando, creerà un ambiente umido. Al contrario di quanto si pensi, le piante hanno sì bisogno di sole, ma non eccessivamente. Cercare dunque di metterle nella parte meno soleggiata del balcone e una vicina all’altra, per favorire un microclima efficace all’idratazione. 
Se si pensa di mancare più di una settimana i metodi sono diversi.
1) Abbeverare ogni pianta usando una grande bottiglia, una per ciascuna pianta, ponendola vicino al proprio vaso a un’altezza superiore. Riempire dunque la bottiglia d’acqua  e porre all’interno del collo il capo di alcune striscioline di stoffa ( da tre a dieci, a seconda della grandezza della pianta. Porre dunque l’altro capo di stoffa nella terra del vaso per qualche cm. L’acqua passerà con facilità dalla bottiglia alla terra.
2) Stesso metodo, forma diversa. L’acqua può arrivare dalla parte inferiore del vaso, tramite un piccolo telo steso al di sotto dei vasi, con una parte immersa in una bacinella piena d’acqua. L’acqua verrà così assorbita dalle radici, irrorando le piante dalla parte inferiore.  
3) Il metodo più semplice rimane usare bottiglie di plastica.Applicare un microforo al tappo e inserire il collo della bottiglia direttamente nel terriccio. L’acqua verrà così rilasciata lentamente, evitando che le vostre piantine si secchino. 
4) Un’opzione valida può essere anche l’impianto goccia a goccia, reperibile da un buon fioraio ma certamente più costoso. Se siete bravi nei lavori manuali, c’è anche la possibilità di costruire impianti fai da te.
5) Il caro e vecchio vicino. Magari previa ricompensa :D
Tutto pronto per partire, abbiamo chiuso il gas, stiamo per varcare l'uscio ma…ci stavamo dimenticando le piante!
 

Come fare affinchè il nostro orticello coltivato con tanto amore non appassisca sotto il sole d'agosto? I metodi sono tanti e diversi, a seconda di quanto tempo si pensa di star fuori casa.

Prima regola? Lasciare recipienti di acqua vicino ai vasi; il liquidoevaporando, creerà un ambiente umido. Inoltre,al contrario di quanto si pensi, le piante hanno sì bisogno di sole, ma non eccessivamente. Cercare dunque di metterle nella parte meno in luce del balcone e l' una vicina all’altra, per favorire un microclima efficace all’idratazione.

Se si pensa di mancare da casa più di una settimana, le soluzioni sono diverse:

1)    Abbeverare ogni pianta usando una grande bottiglia, ponendola vicino a ogni vaso a un’altezza superiore rispetto al bordo. Riempire dunque la bottiglia d’acqua e porre all’interno del collo uno dei lembi di alcune striscioline di stoffa precedentemente preparate (da tre a dieci, a seconda della grandezza della pianta). Porre dunque l’altro capo di stoffa nel vaso, sotterandola per qualche cm. L’acqua passerà con facilità dalla bottiglia al recipiente, garantendo l'irrigazione. 

2)    Stesso metodo, forma diversa. L’acqua può arrivare dalla parte inferiore dei vasi , tramite un piccolo telo steso al di sotto di essi, con una parte immersa in una bacinella piena d’acqua. Verrà così assorbita dalle radici, irrorando le piante dalla parte inferiore. 

 

3)    Il metodo più semplice rimane usare le bottiglie di plastica. Applicare quindi un microforo al tappo e inserire il collo della bottiglia direttamente nel terriccio. L’acqua verrà così rilasciata lentamente, evitando che le vostre piantine si secchino.

4)     Un’opzione valida può essere anche l’impianto goccia a goccia, reperibile da un buon fioraio ma certamente più costoso. Se siete bravi nei lavori manuali, c’è anche la possibilità di costruire impianti fai da te (come spiegato nel video sottostante).

5)     "Assumere" il caro e vecchio vicino. Magari previa ricompensa :D

 

di IRENE CALTABIANO

 

Ti è piaciuto quest'articolo? Leggi anche:

-Iscriviti al canale YouTube-
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi