Nutella: il vero tesoro si trova negli scarti

La crema di nocciole Ferrero è da sempre la più amata dai golosi italiani (e non solo).

nutellaEppure sapevate che il vero tesoro si nasconde nella buccia e non nel frutto? La celebre azienda di Alba ha scoperto, grazie a studi realizzati con centri di ricerca internazionale, che il vero tesoro si trova nello scarto.

 Si chiama Axos ed è una fibra prebiotica dalle proprietà antiossidanti e dagli effetti positivi sul sistema immunitario, cardiovascolare e il metabolismo dei lipidi.

Università e centri di ricerca europei hanno messo a punto un processo per estrarre dal guscio delle nocciole circa il 20% della benefica sostanza. Ne bastano solo 2,2 grammi al giorno per avvertire i benefici.

Economia circolare

scarti-nocciolaUn passo importante, considerando che Ferrero, maggior utilizzatore mondiale di nocciole, sfrutta meno della metà del peso effettivo del frutto; circa il 50-55% è infatti rappresentato dal guscio e il 2% dalla cuticola, tradizionalmente destinati a diventare scarto. 

Uno studio realizzato in collaborazione tra la Cambridge University e l’Università di Parma ha dimostrato come l’Axos sia anche ricca di polifenoli, altrettanto preziosi per la lotta ai radicali liberi, alle malattie metaboliche e alla degenerazione cognitiva.

Un’idea interessante arriva anche da Eataly, che ha sfruttato i gusci delle nocciole per un nuovo tipo di pasta: tagliatelle, non solo più gustose, ma anche ricche di fibra. Axos potrebbe avere applicazioni non solo in ambito alimentare, ma anche cosmetico e farmaceutico, campi in cui stanno ancora sperimentando.

Insomma un’ulteriore buona scusa per una pausa di dolcezza.

irene-caltabiano

 

di Irene Caltabiano

 

 

 
 
 

google playSeguici anche su Google Edicola »

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi