Nike, Just do it!

Forse da domani qualcuno lo leggerà كريه

nike-arab-womanNike è stata a lungo uno delle aziende più brillanti del mondo e quando si tratta di marketing ha sempre fatto la differenza.

Decisamente geniali, fin da quando coniarono lo slogan "Just do it" del mitico Michael Jordan, oggi se ne escono con una nuova campagna tutta a favore delle donne nella cultura araba che praticano sport.

E lo fa con il dovuto rispetto

Francamente non ho capito se dietro c'è qualche genio del marketing paraculo, oppure un onesto designer della Nike che, consapevole dell'obbilgo del velo in quei paesi, ha pensato che anche gli atleti musulmani possano avere una copertura per la testa più fashion e, perché no, con il mitico loghino Nike.

Nike lancia il  il nuovo "Pro Hija b" 

Ma attenzione, non fatevi ingannare nel pensare questo sia solo un prodotto. Una società del valore di quasi $ 100.000.000.000 non sta puntando sul "Pro Hijab" sperando diventi la sua prossima "Air Jordan".

Il Pro Hijab ha un messaggio

Significa: "cosa diranno di te?" 

Oggi, 1,6 miliardi di musulmani in tutto il mondo iniziano aed essere fedeli in modo nuovo. Il mondo islamico si modernizza rapidamente nel 21° secolo e questo Nike l'ha capito.

Parliamo del 22% per cento della popolazione mondiale a cui la Nike ha lanciato un appello.

Stiamo assistendo a una ondata di islamofobia

Negli Stati Uniti e in tutto il mondo, sta avvenendo qualcosa senza precedenti. Donald Trump continua il suo tentativo di istituire un "divieto musulmano", il candidato presidenziale francese Marine Le Pen parla di vietare l'hijab e il costume da bagno "burkini" in pubblico.

E Nike che di islamofobici non sa che farsene, ma pensa a vendere a 1,6 miliardi di persone, senza stare a polemizzare sull'assurdità di un velo, di un vestito o di un taglio di capelli, porta al successo il suo marchio e lo fa con questo splendido video.

Duccio
blogger ateo