Niente panico: con Book your beach prenoti sdraio e ombrellone da casa

È arrivata l’estate!

book-your-beach-1E con lei la corsa a ombrellone e lettino da spiaggia. Ormai spostarsi il fine settimana verso il litorale è diventato l’equivalente di un girone infernale. Ma c’è qualcuno che ha creato un salvagente per noi poveri dannati.

Prenota l’ombrellone da casa

Book your beach è nato all’interno del Chiavari CreaImpresa, startup contest di Wylab, programma di incubazione dedicato ai imprenditori in ascesa. Tre giovani liguri, Roberta Dadamo, Pietro Oneto e Matteo Mazzini si sono aggiudicati il primo posto nel settore turismo per aver creato l’app perfetta per le giornate in spiaggia.

BYB consente infatti di prenotare sdraio e ombrellone dal divano di casa, scegliendo fra gli stabilimenti aderenti. Risultato? Evitare di stressarsi a cercare un posto libero con trenta gradi. Si potrà dunque scegliere il lido tra quelli che hanno aderito al progetto, in base a diversi parametri: costi, accessibilità, accettazione degli animali domestici e servizi offerti. Il pagamento avverrà tramite carta di credito e l’utente riceverà un voucher che certifica la prenotazione. Disponibilità e prezzo saranno variabili a seconda dei periodi di alta o bassa stagione.

Un input al tursimo balneare

Book_your_beach

La piattaforma è stata progettata sia come app che come portale web. Il vantaggio per le attività balneari è avere un modo ulteriore per farsi pubblicità e mostrare agli avventori i servizi presenti nelle strutture. Inoltre, come nelle più classiche piattaforme dedicate al turismo, sarà presente uno spazio per lasciare recensioni e confrontarsi.

Pietro racconta che l'idea è sopraggiunta da un bisogno crescente. Dal momento che i servizi di prenotazione sono in continua espansione, perché non applicarli anche al turismo balneare? «Vivendo in un’area turistica come la Riviera Ligure, questa necessità la tocchiamo ogni weekend in prima persona».
 

Espandersi in Italia

book-your-beach-3Book your beach è al momento esclusiva del territorio ligure, ma un servizio simile risulterebbe utile su tutto il territorio italiano. Lato esercenti, per la stagione estiva non verranno chieste commissioni sulle prenotazioni agli stabilimenti aderenti, ma solo una quota di affiliazione di 200 euro.

Gli ideatori si aspettano una rapida espansione del progetto. L’obiettivo finale è infatti portare il servizio per tutto il Bel Paese.

Prossima tappa? Le spiagge di tutto il mondo!

 

di Irene Caltabiano

 

 
 
 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi