Natale è alle porte e torna di moda lo spot d'autore

Wes Anderson, Chris Columbus, Todd Hopper. 

Una triade vincente per un Natale che, se non altro, sarà la gioia dei cinefili.  Il regista di Grand Budapest Hotel e Moon Rise  Kingdom tinge il Natale del suo marchio di fabbrica: il colore pastello. Come togheter, in lizza per il corto di Natale più bello del 2016, è reso ancora più prezioso dalla presenza di Adrien Brody. L’attore è qui nel ruolo del capo treno, col difficile compito di annunciare ai passeggeri che, causa condizioni metereologiche, non potranno  tornare a casa in tempo per festeggiare. Nonostante tutto, cerca comunque di ricreare lo spirito natalizio con una buona cioccolata calda e l’albero di Natale, riunendo nel vagone ristorante una serie di sconosciuti. Il corridoio diventa così pretesto per una passerella della nuova collezione del brand. Mossa astuta per la marca svedese, con un target prettamente giovanile e uno stile fresco come quello andersiano.

Il secondo in classifica è un vanto nostrano. L’Esselunga quest’anno ha affidato a nientedimeno che Chris Columbus ( primo e secondo Harry Potter, Mrs Doubtfire, Mamma ho perso l’aereo) l’andamento dei suo acquisti natalizi. Uno spot nel pieno spirito delle Feste, forse un omaggio a Bernardo Caprotti, fondatore e proprietario del gruppo, scomparso lo scorso 30 settembre.

«Quando ho visto per la prima volta la presentazione — ha dichiarato il regista — ho pensato che c’era la possibilità di creare il mondo in cui vive Babbo Natale in un modo mai visto prima. Non sono mai stato soddisfatto di come veniva raccontato in precedenza in altri film e programmi televisivi. Ho pensato invece che avrebbe dovuto essere un luogo magico e caldo, che avrebbe dovuto prendere per mano le persone invitandole a entrare». Obiettivo centrato, toni caldi e atmosfera zuccherosa ammorbidiranno anche i grinch più convinti.  

Ulteriore lavoro da segnalare  è lo spot della catena di supermercati inglesi Sainsbury. L’anno scorso la Film Good aveva realizzato uno degli spot più toccanti e discussi del 2015, ispirato al famoso episodio storico della tregua tra inglesi e francesi durante la Vigilia di natale del 1914, per cui si decise il cessate il fuoco per consentire di seppellire i propri morti.  La tematica quest’anno è decisamente più leggera.

Un corto in stop motion in cui il protagonista è Dave. mpiegato in una fabbrica di giocattoli e oberato di lavoro riesce a stare poco con la sua famiglia, non godendosi il vero spirito del Natale. Ma le cose cambieranno nel momento in cui il protagonista torna a casa e vede un omino di pan di zenzero con le sue sembianze sul comodino della figlia dormiente. Con la voce dell’attore inglese James Corden, un delizioso shortmovie che consentirà di raccogliere fondi da destinare alla sistemazione delle famiglie dei pazienti del Great Ormond Hospital, consentendogli di  passare le feste il più possibile vicino ai loro cari.

E che dire di una possibile Mrs Claus che porta i regali richiesti nelle lettere dell’ultimo minuto, quelle che il marito non è riuscito a leggere?. Ecco l’originale spot diretto da Tom Hopper (Les miserables e Il discorso del re) che farà scendere una lacrimuccia a chiunque abbia fratelli o sorelle.

di Irene Caltabiano

 

 

ISCRIVITI al canale YouTube

 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi