Nasce l’Assegno di ricollocazione per aiutare i disoccupati a trovare lavoro

Fino a 5000 euro ai disoccupati che dopo almeno quattro mesi di fruizione dell’indennità restano privi di occupazione

Che cos’è

Cominciamo col dire che l’assegno di ricollocazione non è un utilizzabile a piacimento e non è un’indennità. Si tratta, infatti, di un “buono” che il Governo concede per combattere il problema della disoccupazione dando ai disoccupati strumenti utili a ritrovare un lavoro.

Questo “bonusverrà erogato alle agenzie di lavoro private o ai centri per l’impiego solo ed esclusivamente a lavoro trovato e con un contratto a lungo termine. Toccherà allo stesso disoccupato scegliere a chi si vuole rivolgere. In caso di contratti a breve scadenza l'importo del bonus verrà ridotto ed il budget disponibile sarà utilizzato fino a che il soggetto non abbia trovato in maniera definitiva un lavoro.

L’ammontare

L’ammontare dipende quindi da quanto è difficile collocare quel preciso disoccupato. Nei casi più difficili l’assegno è di 5000 euro altrimenti l’importo minimo è di 1000 euro. In realtà  il disoccupato non vedrà né banconote né assegni ma riceverà una sorta di buono simbolico da spendere per ottenere un servizio. In particolare l’importo verrà fissato sulla base di dati reali e criteri oggettivi, con un algoritmo che 'impara'.

A chi spetta

Esso spetta ai disoccupati che hanno almeno quattro mesi di Naspi. Saranno scelti dall’Anpal (la nuova agenzia per le politiche attive del lavoro,) i primi 10-20 mila. Si tratta di un’estrazione “sperimentale” che è rappresentativa di coloro che hanno diritto all’assegno di ricollocazione. L’obiettivo è testare l’assegno ed eventualmente modificare il modello prima di metterlo a regime.

Infatti questo regime sarà operativo a partire dal 2017. Quindi chi riceverà la lettera dell’Anpal non sarà tenuto a rispondere e a «incassare» l’assegno. Chi ne usufruirà avrà più possibilità di trovare un lavoro. Ma allo stesso tempo se non si presenterà ai colloqui si vedrà decurtata la Naspi.

A breve sarà anche attiva la piattaforma online che i disoccupati potranno utilizzare per iscriversi e fare richiesta delle somme.

Simona
Job searcher in chief

Leggi anche >

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi