Libri e cinema: una combo hollywoodiana vincente

Il cinema è...

cinema-vintageVi siete mai chiesti come faccia il grande schermo a garantire allo spettatore quell’effetto magico di pura estraniazione dalla realtà? Chi o che cosa smuove le basi per poter raggiungere l’effetto finale?

Non sarò di certo io, qui ed ora, a svelarvi le origini del cinema che, appassionati o meno, tutti conoscono alla perfezione. La grande invenzione che, con il suo fascino, può associare contenuti educativi rendendosi strumento pedagogico, tramite il potere delle immagini in movimento. 

La storia insegna. Il potere del mezzo cinematografico sulle masse, ben utilizzato come strumento di propaganda negli anni dei totalitarismi europei, strumentalizzato proprio per veicolare messaggi ideologici e politici sul pubblico.

 Questo accadeva quasi un secolo fa. Se è cambiato qualcosa? Non esattamente, l’obiettivo finale è lo stesso. Ma esiste un altro elemento che merita di essere coinvolto.

Inchiostro e carta, diamo inizio ai giochi!

spider-man

Mai come nell’ultimo decennio il libro, romanzo o best seller che sia, gioca un ruolo così importante. Bisogna prenderlonella sua naturale essenza: essere anch’esso un media, se non il media per eccellenza. Libri e cinema si completano tra loro. Non sono né saranno mai l’uno la prosecuzione dell’altro, ma fino ad un certo punto concorrono in maniera simbiotica a soddisfare la curiosità dello spettatore sul loro contenuto. 

Nella maggior parte dei casi, in realtà, fra libro e grande schermo incappiamo anche nella televisione, che con le fiction permette allo spettatore di dare un volto reale a ciò che fino a quel momento esisteva solo nella sua immaginazione.

 

Il successo del film è la materializzazione della necessità del fan di proseguire con gli eventi della narrazione. È la curiosità che spinge verso il cinema lo spettatore, che si tuffa in questo salto trans mediale pur di continuare a seguire i propri beniamini. Eroi appartenenti prima alla narrazione testuale, poi alla TV ed infine al cinema.

 Non abbiate paura, perciò, di ritrovarvi di fronte all’ennesimo trailer di Spiderman proposto ormai in tutte le salse (ed in tutte le età). Il lettore è quella persona che corre nelle sale cinematografiche perché non sa cosa realmente lo attende. Se il film dimostrerà fedeltà alla trama o se cambierà qualche piccolo particolare facendo però in modo, a prescindere, che se ne parli. Non è forse questo ciò che chiamiamo successo ?

 

di Giorgia Sollazzo

 

 
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi