Lavori emergenti: il Sommelier

Che cos’è e come si diventa Sommelier

Quella del Sommelier è sicuramente una nuova professione che si sta diffondendo velocemente, ma  in cosa consiste?

Il sommelier è un professionista in grado di effettuare un’analisi organolettica delle bevande al fine di valutarne la tipologia, la qualità, le caratteristiche, le potenzialità di conservazione, soprattutto in funzione del corretto abbinamento vino-cibo.

Egli opera soprattutto nell’ambito della ristorazione, ma anche presso enoteche, wine-bar e negli spazi dedicati al vino nella grande distribuzione.

Lavorando principalmente nell’ambito ristorazione egli deve avere conoscenze specifiche riguardo il settore enogastronomico come nozioni fondamentali di viticoltura, enologia, sistemi di produzione delle diverse tipologie di vini, spumanti, liquori, distillati e bevande in genere. Deve acquisire le tecniche fondamentali della degustazione e dell’abbinamento cibo-vino.  

La degustazione

Attraverso la degustazione del vino il sommelier osserva con attenzione ogni sfumatura del suo colore, spia i suoi movimenti nel bicchiere, riconosce i suoi profumi e identifica ogni sapore.

La degustazione del vino è un’analisi che si realizza solo con l’ausilio dei sensi

Imparare a degustare il vino vuol dire assaggiare il vino con attenzione al fine di dare una valutazione non condizionata dalle proprie preferenze, ma legata alle emozioni che tale vino trasmette, e comunicarle.

Il percorso di formazione

Si svolge in tre livelli al termine dei quali si ottiene il titolo di Sommelier:

  1. Il PRIMO LIVELLO tratta di viticultura ed enologia, che sono le basi portanti per l’attività.
  2. Il SECONDO LIVELLO approfondisce le varie realtà vitivinicole italiane, europee e dei paesi emergenti.
  3. Con il TERZO LIVELLO si ha la possibilità di addentrarsi nell’affascinante mondo degli abbinamenti CIBO-VINO.

E’ necessaria l’iscrizione all’AIS (Associazione Italiana Sommelier) e la frequenza alle lezioni.
Superato l’esame finale si riceve sia il DIPLOMA DI SOMMELIER, sia il DISTINTIVO.

Requisiti

Oltre al titolo chi intende diventare Sommelier dovrà possedere anche dei precisi requisiti umani, professionali, culturali e tecnici.
Egli, deve essere una persona che sa proporsi al cliente con la massima educazione e gentilezza, correttezza verbale e gestuale, una “misurata eleganza” nei movimenti, possibilmente senza alcuna teatralità.

Inoltre, poiché è un mestiere che consente di viaggiare molto, è necessario conoscere bene anche le lingue.

Simona

leggi anche

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi