La storia di Rose Thorpy, la ranger più anziana del Grand Canyon, ci regala una lezione importante

Grand Canyon in love

grand canyon-rangerRose Thorpy ha visitato il Grand Canyon per la prima volta nel 1985, insieme al marito. L’immensa gola creata dal fiume Colorado e i suoi picchi rocciosi l’hanno conquistata.

Rose adesso ha 103 anni. È tornata in quel luogo magico e indimenticabile con la figlia. La vecchietta è andata infatti a fare visita alla nipote che, adesso, lavora per il Parco nazionale.

La storia di questa adorabile nonnina mi ha colpita non solo per il profondo amore per l’ambiente ma perché una donna come lei ci insegna che c’è sempre tempo per abbracciare una nuova vita e fare qualcosa per la comunità.

Leggi anche: Baba Lena, la nonnina 89enne che gira il mondo da sola

Giovani marmotte

rose-thorpyDopo la visita al Grand Canyon infatti madre e figlia si sono fermate nella libreria del parco, dove la donna si è intrattenuta a parlare con i dipendenti del programma Junior Rangers.

Cioè? Un progetto nato con l’obiettivo di promuovere i valori di rispetto dell’ambiente e della tutela della biodiversità nei parchi, soprattutto tra i più piccoli.

loading...

E chi meglio può diventare ambasciatrice e portavoce del parco se non una persona con tanta esperienza sulle spalle? Rose ha colto la palla al balzo e ha manifestato la volontà di far parte dell'iniziativa.

Il compito di Rose Thorpy sarà dunque promuovere le meraviglie del Grand Canyon, per aumentare la consapevolezza della sua importanza. «I miei genitori mi hanno insegnato a prendermi cura della terra, ma non vale per tutti i bambini».

Leggi anche: Patsy, l'uomo che sussurrava alle volpi

Mai troppo vecchi per la bellezza

grand canyonUno sponsor certamente efficace per la salvaguardia del parco nazionale dl Grand Canyon, che ha festeggiato il proprio centenario lo scorso 26 febbraio e che attira oltre sei milioni di visitatori l’anno.

«Persone come Rose ci aiutano a educare il pubblico per garantire che questa meraviglia della natura rimanga intatta per i prossimi cento anni » ha affermato Susan Schroeder, Ceo di Grand Canyon Conservancy.

Storie che regalano la voglia di rimettersi in gioco. A qualsiasi età- A chi si stupisce della sua età avanzata la dolce Rose risponde: «Non sei mai troppo vecchio per vedere il Grand Canyon».

 

 

di Irene Caltabiano

 

 

 

google playSeguici anche su Google Edicola »

 

loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi

Contattaci