La segnalazione in Centrale Rischi non è una malattia incurabile! Scopri come uscirne

A volte le spese da sostenere si trasformano in un cappio al collo

centrale-rischi-bancarie

Capita, soprattutto, quando agli obblighi del quotidiano si sommano uscite extra determinate da imprevisti, piacevoli o meno.

Così, a un certo punto fare materialmente fronte a tutto diventa praticamente impossibile, si cominciano a saltare le rate del finanziamento … e prima di accorgersene la pietruzza si è trasformata in valanga, travolgendo le nostre vite.

Si innesca quindi una spirale, il cui punto di snodo cruciale è l’iscrizione nel registro dei cattivi pagatori. 

Questo evento può cambiare radicalmente la vita dell’interessato, soprattutto se, non consapevole dell’accaduto, continua a girare come una trottola impazzita alla ricerca di un finanziamento. Dunque, il primo passo da fare è informarsi sui soggetti a cui vengono segnalati gli individui con scarsa o nulla affidabilità economica. Contestualmente, è importante essere aggiornati sulle tempistiche di permanenza in tali archivi, e su qual è la procedura per uscirne.

Come operano le Centrali dei Rischi Finanziari?

Esistono delle banche dati del credito in cui sono archiviate le informazioni riguardanti le richieste di finanziamento avanzate da privati e imprese. Dette organizzazioni possono essere pubbliche (CR) o private (CRIF, CTC ed Experian).

Lo scopo è stimare la reputazione finanziaria del richiedente, attraverso l’attento monitoraggio del suo grado di indebitamento.

Come uscirne vivi?

segnalazioni-protesti-finanziamenti-ebook

Per te una guida molto utile da scaricare completamente gratuita che ti aiuterà a capire quale soluzione prendere in caso tu abbia avuto una segnalazione, un protesto oppure un disguido bancario.

SCARICA GRATIS QUI 

Maggiori informazioni https://www.usuraonline.it/news/ti-hanno-iscritto-in-centrale-rischi-cosi-ottieni-la-cancellazione/
 
francesca-garrisi
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi