La rivincita del terzo incomodo

Reggi-moccolo, terza ruota, candela.

terzo-incomodoIn qualsiasi modo la si voglia etichettare, essere il terzo incomodo è una delle esperienze universali della vita. Tutti siamo passati da questa spiacevole (quanto a volte inevitabile) situazione.

 Il "battesimo" da terzo incomodo si ha in genere alle feste delle medie. Quando il tuo migliore amico/amica ignorando il tuo più che probabile imbarazzo, ti chiederà di accompagnarlo al compleanno del ragazzo/ ragazza che ci prova senza sosta da tre mesi. Porti con te il caricatore del cellulare sapendo che scaricherai la batteria giocando a Candy Crush. Oppure, imbarazzo 2.0, cercherà di appiopparti il miglior amico del ragazzo, sfigato e nerd, cosa che succedeva spesso quando ancora non esistevano gli smartphone. Quando eri ferratissimo sulle marche di birra (dal momento che passavi gran parte della serata a fissarne l’etichetta per evitare di gettare l’occhio sull’accoppiamento al tuo fianco).

Miei cari reggimoccolo, è arrivato il momento del riscatto e in molti già hanno sperimentato il sottile piacere della vendetta. E imnotthethirdwheell'arma migliore in questa battaglia è l’autoironia. La nuova tendenza social è il photobombing del terzo incomodo. Colui che, subdolamente, si intrufola nelle foto di coppia rubando la scena ai piccioncini. Succede così che le foto di lui e lei da cui cola miele, tutte smancerie, bacetti e pucci-pucci, diventino strumento di ilarità, fino a sfiorare il capolavoro fotografico.

Alcuni di questi vendicatori dei single hanno raggiunto grande successo sui social. In principio fu Peter Alden, ventinovenne single di New York. Le vittime? Il fratello Ben e la fidanzata Marissa, peraltro amica del photobomber. Il suo profilo Instagram si chiama Imnotathirdwheel ( third wheel in inglese è il nostro terzo incomodo) e raccoglie immagini davvero spassose. Fate attenzione, il terzo incomodo c’è anche se non si vede.

thirdwheelextravaganzaLa sua controparte femminile si chiama invece thirdwheelextravaganza. Purtroppo non se ne conosce il nome ma la ragazza è riuscita a rendere virale il suo account raccontando tramite photobook la sua vita da intrusa tra la sorella e il fidanzato. La sua "documentazione" è notevole: riusciamo infatti a seguire tutta la storia d'amore, dai primi baci, passando per il fidanzamento ufficiale, fino al matrimonio. Chiaramente sempre raccontato dall’esclusivo punto di vista della "terza ruota".

Quindi miei cari single, guardate i lati positivi. Non siete soli, basta digitare l’hashtag #thethirdwheel per trovare comprensione e conforto. E poi lo zitellaggio non è affatto male: al cinema non sarete costretti a dividere i pop corn con nessuno e se siete in sala con una coppia che comincia a litigare avrete il privilegio di due spettacoli al prezzo di uno. 

 

di Irene Caltabiano

 

 
 
 
 
 
loading...

✉ Iscriviti alla newsletter


☝ Privacy policy    ✍ Lavora con noi